Login
Utente

Password



Recupera Password
Utenti in linea
· Ospiti in linea: 4

· Iscritti in linea: 0

· Totale iscritti: 1,670
· Benvenuto a: Spotted_in_BA
Immagine
> Daihatsu > Daihatsu Taft << >>
daihatsutaft76f125.jpg
Anno 1976. (F125)

Data: 25/10/2012
Commenti: 6
Visualizzazioni: 1986
Commenti
#1 | Robex il 25/10/2012 08:57:23
Baby Land Cruiser? Smile
#2 | Fiatipo4ever il 25/10/2012 12:44:45
ciao,ma allora non c'era il contingentamento delle auto giapponesi pertanto potevano entrarne in italia solo una piccola percentuale?? che di voi sa dirmi di più su questo
#3 | F125 il 25/10/2012 17:39:54
Mi pare che le auto giapponesi erano contingentate in base alla categoria. Questa è la prima immatricolata in provincia di Sondrio e probabilmente una delle più vecchie ancora circolanti in Italia.
#4 | Danip il 25/10/2012 18:48:19
ciao,ma allora non c'era il contingentamento delle auto giapponesi pertanto potevano entrarne in italia solo una piccola percentuale?? che di voi sa dirmi di più su questo

Il contingentamento alle auto giapponesi era stato stabilito dalla Comunità Europea per evitare che queste diventassero troppo diffuse e facessero perdere quote di mercato alle case europee, per cui le importazioni erano limitate.
Il contingentamento se non mi sbaglio è durato fino alla prima metà degli anni 90.
Andando in Svizzera si possono incontrare molte più vecchie auto giapponesi perchè essendo un Paese extracomunitario sono state importate regolarmente.
Alcune targate italiane si vedono nei paesi vicini alla frontiera, dove vado in montagna (a 17 km dal confine) fino a pochi anni fa ne giravano parecchie, addirittura una Proton Saga del 1986 e una Proton Wira targata AJ, purtroppo sparite.
Oltre a vecchie giapponesi, coreane, e addirittura malesi (nel caso che so) si vedevano spesso berline a 2 porte di colori sgargianti (un'Audi 80 B2 arancio, targhe nere ma purtroppo sparita prima che conoscessi questo sito) che oltre confine sono molto più apprezzate che da noi.
#5 | leopoldo89 il 25/10/2012 23:56:09
Eppure in paesi come la Francia, il Regno Unito e l'Olanda (tutti membri della CEE) le auto giapponesi erano assai più presenti che in Italia... In Italia era in vigore per caso un ulteriore contingentamento per proteggere la FIAT?
#6 | S4 il 26/10/2012 22:04:30
Molto bella questa Taft anche e sopratutto per la rara targa a 4 cifre!

Le cifre sono 5.
Scrivi commento
Per scrivere un commento devi essere registrato