Login
Utente

Password



Recupera Password
Utenti in linea
· Ospiti in linea: 12

· Iscritti in linea: 1
Dalcio

· Totale iscritti: 1,681
· Benvenuto a: arimart
Immagine
> BMW Serie 02 > BMW 2002 tii << >>
bmw2002super20720130612.jpg
Anno n.c., targhe ZA in formato europeo (Super207).

Data: 13/06/2013
Commenti: 29
Visualizzazioni: 1783
Commenti
#1 | bob91180 il 13/06/2013 10:26:10
Versione molto rara e pregiata , iniezione faro tondo ...
#2 | gio65pi il 13/06/2013 14:48:21
Da piccolo ero innamoratissimo della BMW 2002: per me era la sportiva per eccellenza. Nella mia città ne giravano due esemplari simili a questo, una bianca ed una rosso bordeaux quest'ultima di proprietà di un distributore di benzina: ogni volta che il babbo si fermava a fare rifornimento, io mi incantavo ad ammirarla dal vetro della nostra macchina e fantasticavoSmile.
#3 | bayerische il 13/06/2013 21:01:44
Bella vettura molto veloce e divertente da guidare affidabilissima coi i freni un po' debolucci
#4 | IL BUE il 13/06/2013 22:55:32
Due carburatori, riusciva a stare dietro alle coeve Alfa... Pfft
#5 | blackboxes66 il 14/06/2013 09:57:59
Questa della foto è la tii a iniezione: 130 CV, prodotta dal 71 al 75. Quella a due carburatori è la ti: 120 CV, produzione dal 69 al 71.
#6 | gian masini il 16/06/2013 00:07:59
Sancì il successo della casa di Monaco fra le vetture di gamma medio alta, dopo gli anni in cui le quattro ruote erano rappresentate dalla berlina 700 con motore bicilindrico derivato dalle motociclette. Infaticabili, capaci di raggiungere chilometraggi impressionanti, erano anche impressionanti per come non stavano in strada in caso di pioggia senza una guida accorta. O molto manico. La versione Ti era a carburatori, mentre la Tii montava l'iniezione elettronica, credo Kugelfisher. Oggi vale la pena di cercarla, a mio avviso preferibile alla prima versione serie 3.
#7 | blackboxes66 il 16/06/2013 11:06:20
l'iniezione elettronica, credo Kugelfisher

meccanica Kugelfisher.
Per la tenuta di strada sul bagnato non è che le altre macchine dell'epoca fossero migliori. Facevano eccezione le Alfa Romeo, le DS e poche altre. Lo standard anni 60/70 imponeva una guida molto accorta con il fondo bagnato.
#8 | bayerische il 16/06/2013 14:24:44
quoto in pieno quanto detto da blackboxes, è un peccato che debbano passare per verità le panzanate sulla tenuta delle Bmw, il consumo della Fiat 130, l'inaffidabilità delle Jaguar Xj ecc. ecc.
#9 | S4 il 16/06/2013 15:04:45
è un peccato che debbano passare per verità le panzanate sulla tenuta delle Bmw , il consumo della Fiat 130, l'inaffidabilità delle Jaguar xj ecc ecc

Chiacchiere da "bar sport" mentre si è seduti al tavolino. (cit.)
#10 | Kanon X il 16/06/2013 15:16:12
Purtroppo invece mi tocca confermare certe leggende sulla tenuta sul bagnato/umido delle bmw,non solo per le storicheSad
#11 | bayerische il 16/06/2013 15:45:26
Beh per gli scettici sulla tenuta delle Bmw (anni 70) consiglierei di provare una Ford Capri una Opel Commodore una Fiat 125 una Simca 1000 oppure una Mercedes w 108 per fare un raffronto
#12 | massimo il 16/06/2013 15:51:51
Tutte vetture della stessa categoria, a quanto vedo....
#13 | bayerische il 16/06/2013 16:17:57
Vetture della stessa epoca di questa 2002
#14 | massimo il 16/06/2013 16:31:03
Perdonami, ma di classe/categoria e/o segmento nettamente differenti...per un raffronto attendibile (di solito) si usa prendere vetture con caratteristiche simili.
A prescindere comunque da questo, anche una vecchia 500, se guidata da una persona priva di un minimo di sensibilità (leggi: scesa dal somaro il giorno prima), può entrare nel novero delle vetture insicure.
#15 | bayerische il 16/06/2013 17:43:33
Mi spiego meglio,ho citato queste vetture anni 60/70 perchè ho avuto modo di guidarle nel corso degli anni e che pur non essendo dirette concorrenti della 02 rappresentano un piccolo campionario di ciò che erano i parametri di tenuta delle vetture di allora.In questo contesto le Bmw si posizionavano a buoni livelli superate (come diceva blackboxes)solo dalle Alfa e dalle vetture a trazione anteriore.Sempre per esperienza diretta ti posso fare un esempio nella categoria superiore: se con la mia Mercedes 280 3.5 guido con l'accelleratore ben controllato e le due mani ben salde sul volante con la Bmw 3.3 una mano resta quasi sempre libera ma sempre con un orecchio teso mentre con il 130 coupè bastano due dita e la mente può perdersi in altri pensieri .
#16 | massimo il 16/06/2013 18:47:35
Leggendo le tue righe non posso fare a meno di rimpiangere il tempo in cui ogni vettura aveva un proprio carattere; la differenza la faceva l'esperienza del cocchiere e, in parte, la gommatura.
#17 | blackboxes66 il 16/06/2013 19:03:15
la differenza la faceva l'esperienza del cocchiere e, in parte, la gommatura

Ecco, per me è questo il punto: oggi chiunque è in grado di andare forte, nei limiti delle leggi della fisica l'elettronica neutralizza qualsiasi errore di guida. Un tempo bisognava comprendere il carattere della vettura e cogliere i segnali.
Quanto alle BMW, bisogna dire che fanno "capire" quando ci si sta avvicinando ai loro limiti, e sta alla testa di chi guida trarre le dovute conseguenze. A differenza di altre macchine, che sono più "carogna" e sorprendono all'improvviso. Ma chissà perché molte di queste ultime non sono contemplate nella "lista dei cattivi" compilata nei "Bar Sport", sovente da chi non ha esperienza diretta...
#18 | Kanon X il 16/06/2013 19:59:15
Io posso riportare le esperienze avute da miei stretti conoscenti, tralascio la questione delle storiche in quanto pur essendo venuto a conoscenza di alcune disavventure, non ricordo bene nè le modalità nè lo stato manutentivo effettivo delle auto.
Riporto un esperienza avuta da un mio familiare, tutt'altro che pivello alla guida: questo episodio è accaduto con una 320d m sport anno 08 completamente originale, quindi con assetto m ed i "gommoni posteriori" originali che in pieno rettilineo, a causa di un'estemporanea macchia di umido, è completamente partita in testacoda senza preavviso.
Fortunatamente non è successo niente in quanto l'auto si è fermata in mezzo alle carreggiate, ribadisco, rettilineo, controlli in ordine ed auto con circa 13.000km.
Stessa auto, pozzanghera in autostrada, ad un certo punto senza preavviso le ruote posteriori perdono completamente aderenza,fortuna che queste auto hanno un ottimo sterzo grazie al quale la situazione si è potuta controllare.
Un conoscente, che con l'auto praticamente ci lavora, sempre 320d modello 99, dopo un acquazzone: curvone umido preso ad una velocità teoricamente tranquilla, posteriore che parte ed il solito San Sterzo che salva la situazione.
Ora si puo dire tutto, sul bagnato sarebbe potuto accadere a qualsiasi persona su qualsiasi auto, l'auto ha un problema ecc........
Detto questo, mi tocca aggiungere: con queste auto fate molta attenzione, sul bagnato dove i limiti delle tp sono conosciuti, fatene ancora di più sul l'umido.Wink
#19 | bayerische il 16/06/2013 20:13:44
Leggendo le vostre parole torna alla mente il racconto di un amico, motociclista da sempre,riguardo la cattiva fama delle Kawasaki 2tempi tricilindriche:....."i primi che le comprarono montavano su, giravano la manetta come facevano sulle bicilindriche inglesi, misuravano la strada con le chiappe, poi si lamentavano che non stavano in strada......."
#20 | massimo il 16/06/2013 20:29:50
ROTFLROTFL
#21 | Kanon X il 16/06/2013 21:15:37
Potete anche non credere, ma i fatti sono andati proprio come ho raccontato, è storia, aggiungo che le persone coinvolte guidano ed hanno guidato senza problemi auto ben più potenti.
Uomo avvisato mezzo salvato.Wink
Ribadisco, fate attenzione.
#22 | bayerische il 16/06/2013 21:23:20
Il mio precedente intervento motociclistico era a commento delle parole di black boxes e massimo ho messo un po ad inserirlo ed è uscito dopo di quello di kanon cui non volevo mettere in dubbio i racconti
#23 | Kanon X il 16/06/2013 22:19:04
No prodlem.Wink
Per amore di verità e correttezza ho chiesto maggiori ragguagli a gli interessati,a tal riguardo mi tocca una rettifica,nell'episodio della m sport l'auto è partita a più di 100 km uscendo da un rettilineo nel momento in cui si imposta un curvone , ed il testacoda è stato evitato grazie alla bravura del conducente ed all ottimo sterzo.
Sono ottime auto con eccellenti motori ,ma purtroppo ribadisco quelle sulla tenuta non sono leggende.
#24 | blackboxes66 il 16/06/2013 22:40:53
Sarebbe interessante poter stabilire se un'altra vettura si sarebbe comportata diversamente nelle medesime situazioni. Nonostante l'elettronica abbia alzato i limiti di tenuta a livelli impensabili anche solo 15 anni fa, non mette del tutto al riparo da situazioni di pericolo. Come si diceva poc'anzi, bisogna valutare un'auto rispetto a quanto offrono le altre sul mercato nello stesso periodo. Io la vedo così... come vedo bene l'invito alla massima attenzione con le "facili" auto di oggi, sia con quelle di ieri, che possono sorprendere con reazioni alle quali non siamo più abituati..
#25 | Super207 il 19/06/2013 14:40:41
Anteriore .

i42.tinypic.com/9883ra.jpg
#26 | Super207 il 07/06/2022 19:05:02
Dopo quasi 10 anni eccola in piena forma.

i.postimg.cc/zfYqbdyV/DSC0025-3.jpg

i.postimg.cc/DzQnqqG5/DSC0026-2.jpg
#27 | Marlon il 07/06/2022 22:50:00
Il frontale a 4 fari sarà una modifica dell'epoca? Un po' come si faceva sulle Golf
#28 | atae21 il 08/06/2022 09:13:22
Esatto. Solo che ad esempio sulle Serie 3 E21 di solito montavano quella a 4 fari delle 320, mentre in questo caso nessuna "02" usciva con questa mascherina dalla casa bavarese. Intanto in 10 anni questo modello ha raddoppiato letteralmente il suo valore sul mercato...
#29 | Marlon il 08/06/2022 14:37:04
Sarò sincero, all'inizio non capivo cosa mi "stonasse" nella vista frontale. Ho dovuto guardare le foto di altri esemplari per capire che si trattava dei fari GrinGrinGrin
Scrivi commento
Per scrivere un commento devi essere registrato