Login
Utente

Password



Recupera Password
Utenti in linea
· Ospiti in linea: 23

· Iscritti in linea: 3
prof, deltago92, michele 131cl

· Totale iscritti: 1,692
· Benvenuto a: Pinin
Immagine
> Lancia Beta HPE > Lancia H.P. Executive VX << >>
lanciabetahpemarkino20140214.jpg
Anno 1985 (Markino).

Data: 15/02/2014
Commenti: 22
Visualizzazioni: 1632
Commenti
#1 | time101cv il 15/02/2014 09:50:39
www.targhenere.net/images/media/dscn9858-_copia_zpsf149b7a4.jpg
(foto "Markino" )
#2 | PrinceMax il 15/02/2014 11:35:32
Magnifici i paraspruzzi con scritta "Lancia"! sbavv
Indubbiamente, assieme alla Montecarlo, la mia versione preferita della Beta. Immacolato quest'esemplare.
#3 | IL BUE il 15/02/2014 11:56:26
Fondo di magazzino!
#4 | S4 il 15/02/2014 11:56:56
Questo pregevole e raro avvistamento ci offre la visione (sbavv) di uno dei 2369 esemplari costruiti (oltre alle 1272 coupé) e presumibilmente immatricolato nella tarda primavera con targa natia, nel periodo florido della Lancia. Al contrario della coeva "Delta HF turbo", sulle versioni Volumex fu privilegiata la prontezza a basso regime e la souplesse di marcia, con il vantaggio di usare poco il cambio (e limitare i consumi non propriamente parchi) grazie alla sovralimentazione "morbida" del compressore ereditato dall'esperienza agonistica e in grado di assicurare prestazioni notevoli con velocità prossima ai 200 km/h. Gli interni beneficiarono di raffinati ed eleganti rivestimenti in panno di lana Zegna, strumentazione completissima (come le altre versioni) ma con tachimetro tarato a 220 km/h e contagiri con settore verde tra i 1500 e 3000 g/m come regime "consigliato"; di serie anche l'idroguida e il volante rivestito in pelle, a richiesta gli sportivi (e costosi) sedili Recaro. All'esterno la differenza con gli altri allestimenti è limitata ai cristalli bronzati, alle appendici aerodinamiche e allo specifico (e introvabile) cofano con il piccolo rialzo asimmetrico, oltre alle sigle VX e alle modanature brunite (lucide in questo esemplare dubbio). A quasi quarant'anni dalla presentazione di questa coupé familiare, penso che la mano estrosa di Castagnero sia stata determinante nel rendere gradevole nel tempo, senza eccessivi disagi visivi, l'osservazione d'insieme della vettura.
#5 | Markino il 15/02/2014 12:39:05
S4@ quando mi è comparsa davanti al naso nel parcheggio adiacente a un'importante manifestazione, l'ho spontaneamente associata alle preferenze che hai espresso qualche tempo fa nella tua "top three". L'eccellente commento viene a confermare la spiccata passione per questo modello, che non posso non condividere, sebbene, tornando con la mente a quell'epoca, sia giusto ricordare che la pregiata versione Volumex giungeva tardivamente ad arricchire una serie, appunto quella delle Beta "sportive", già da tempo al tramonto sotto il profilo commerciale, con conseguente riflesso sui numeri di produzione, risultati piuttosto modesti.
Il fatto, a me ignoto, che gli esemplari di HPE VX realizzati abbiano doppiato quelli della corrispondente Coupé, è indicativo della piacevolezza di questa versione, per la quale l'equipaggiamento con il "morbido" compressore volumetrico appare un naturale complemento della sua eccezionale eleganza.
Facilmente ne sopravvivono più unità all'estero che in patria. L'esemplare postato, verniciato in una tinta rara quanto gradevole, è sicuramente meritevole di futuro collezionistico, e già allo stato è probabilmente conservato da un raffinato intenditore.
#6 | bayerische il 15/02/2014 14:35:17
Ottima vettura che unisce le grandi doti proprie del progetto Beta al gradevolissimo bialbero volumex.L'unico grande difetto è il consumo davvero esagerato rispetto alla cilindrata ed alla mole della vettura.
#7 | IL BUE il 15/02/2014 14:50:21
Come tutti i bialbero Lampredi...
#8 | Ciccio70SX-FireLX il 15/02/2014 15:20:18
Ottimo avvistamento, molto rara da trovare!!

Trovo che i para spruzzi con delle scritte come nome o marca del modello diano all'auto un tocco in più rendendola più bella.
#9 | Total III il 15/02/2014 16:17:58
Veramente eccezionale. Purtroppo manca, se non sbaglio, lo spoiler anteriore. Fra le ultime fiammate dello stile Lancia, troppo signorili per montare un banale turbocompressore strombazzandolo poi su tutta la carrozzeria come una Fuego qualunque (mentre la prima Delta HF, pur adottandolo, non lo dichiarava da nessuna parte). Pfft
Il vero difetto non era poi il consumo (una coupè da 200 all'ora era ovvio bevesse) ma il fatto che l'ingombro del compressore volumetrico rendesse impossibile il montaggio del condizionatore. Questa mancanza era piuttosto pesante nel caso della costosa berlina Trevi.
#10 | S4 il 15/02/2014 17:17:35
Veramente eccezionale. Purtroppo manca, se non sbaglio, lo spoiler anteriore.

Infatti...e osservando in trasparenza i cristalli sullo sfondo del furgone, non mi pare che siano bronzati ma tutt'altro; inoltre la mancanza delle modanature brunite mi fa propendere a un semplice trapianto di cofano e spoiler posteriore da una più nobile VX. dubbioPurtroppo sul sito del bollo non risulta, la comparazione dei kW sarebbe la prova certa.

mentre la prima Delta HF, pur adottandolo, non lo dichiarava da nessuna parte

Mi hai fatto venire in mente uno slogan dell'epoca che recitava qualcosa come "una Lancia non dichiara mai le proprie intenzioni". Cool
#11 | 1600 GT il 15/02/2014 17:40:03
Davvero eccezionale!!! Mi è sempre piaciuta molto questa versione della Beta, anche più delle varie coupè. Rarissima oltretutto col volumetrico. Stupendi i paraspruzzi Lancia.
#12 | Markino il 15/02/2014 17:40:49
Quindi, potrebbe anche trattarsi di una versione "normale" ? Shock
In tal caso il proprietario avrebbe anche adeguato la mascherina, che qui reca appunto la sigla "VX" dubbio
Nella fretta dell'occasione, non ho compiuto un esame approfondito, e anche avessi avuto più tempo a disposizione, temo non avrei ricordato tutti i dettagli distintivi che hai menzionato in apertura...
La prossima volta che mi capita ti faccio uno squillo Wink
#13 | S4 il 15/02/2014 17:59:44
Caro Marco, più la guardo e più sono dubbioso... dubbio se tu avessi una foto degli interni si potrebbe indagare.
Il logo VX è semplicemente applicabile (e removibile) a pressione sui listelli della mascherina, sul retro ci sono delle mollettine in materiale plastico che assicurano la tenuta. A una fiera di qualche anno fa, il venditore mi ha sparato 60 € per il suddetto logo (Shock), pazienza, la mia collezione rimarrà sguarnita. nghenghe
#14 | bayerische il 15/02/2014 20:13:33
Beh se non è un difetto fare 6km/l nel misto e arrivare a malapena a 8 in autostrada a velocità da codice consideriamola solo una scocciatura.....
#15 | Biccio64 il 16/02/2014 00:41:29
bell'esemplare, ma tubo di scarico inguardabile
#16 | Total III il 16/02/2014 07:27:30
@bayerische: di ben altre scocciature è piena la vita, tutto sta al peso che si sceglie di dar loro. Smile ciò che intendo dire è che chi al tempo acquistava la versione sovralimentata e due litri di un coupè sportivo che già nelle versioni normali non aveva certo la reputazione di vettura parca, difficilmente veniva impensierito dal consumo.
In secondo luogo, non credo davvero che le medie reali su strada si discostassero così tanto dalla concorrenza del tempo, penso ad Alfetta GTV e BMW 323. Ovviamente pronto ad essere smentito da chiunque abbia avuto occasione di provarle. Wink
#17 | bayerische il 16/02/2014 10:18:38
La scocciatura cui mi riferivo sta nel dover far rifornimento ogni 300 km con quel serbatoietto da 50l,quanto ai paragoni posso assicurarti che l'alfetta gtv che avevo da ragazzo consumava molto meno.Per fare un raffronto tra le auto che ho a disposizione posso dirti che il mio coupè volumetrico nell'uso normale ricalca i consumi della Mercedes 280 se 3.5 nonostante le enormi differenze tra le due vetture.Tutto questo per dire che l'ottimo motore volumex è parecchio sciupone sarebbe forse bastato dotarlo di iniezione come il suo fratello aspirato con cui si gira tranquillamente a 10 al litro
#18 | S4 il 16/02/2014 12:25:50
La misurazione dei consumi è una delle operazioni più complesse, e spesso imprecise, che si possano eseguire con un'autovettura. Entrano in gioco diversi fattori variabili come la messa a punto del motore, condizioni meteo, peso specifico del carburante, pressione degli pneumatici, massa della vettura, piedino destro del conducente...
Un metodo che può dare un'indicazione del consumo abbastanza affidabile, è quello di riempire il serbatoio a filo del tappo, azzerare il contakm parziale e percorrere una certa distanza (100 - 200 km), ritornare alla stessa stazione di servizio e rifornirsi alla stessa pompa rifacendo il pieno raso; successivamente una semplice divisione dei km percorsi e dei litri introdotti, ci fornirà il responso.
Tornando alla Beta VX, leggo su 4R dell'epoca che i consumi misurati nella prova su strada sono di 9,4 km/l a 130 km/h e 12,8 km/l a 90 km/h, di conseguenza a velocità di codice in autostrada siamo poco sotto i 500 km di autonomia considerando il serbatoietto da 52 litri.
#19 | bayerische il 16/02/2014 13:29:55
Il metodo per stabilire il consumo suggerito è a dir poco geniale ed anche l'unico disponibile eh eh
#20 | Markino il 27/03/2014 18:29:24
Purtroppo sul sito del bollo non risulta, la comparazione dei kW sarebbe la prova certa

Ripetendo oggi l'inserimento della targa sul sito del bollo, sono comparsi i dati della vettura, la cui prima immatricolazione risalirebbe al 20 aprile 1983, e alla quale risulta associata una cilindrata di 1995 cc con una potenza di 99 kW. Convertendo tale valore, si ottengono, se non erro, i 135 CV che contraddistinguevano la versione con compressore Volumex Smile
#21 | S4 il 27/03/2014 20:19:02
Convertendo tale valore, si ottengono i 135 CV che contraddistinguevano la versione con compressore Volumex

Esattamente, il fatto insolito è che nell'aprile 1983 la versione Volumex ancora non esisteva, entrò ufficialmente a listino nel luglio dello stesso anno. dubbio
#22 | Total III il 27/03/2014 23:36:47
Shock Una Volumex di preserie??? Pfft
Scrivi commento
Per scrivere un commento devi essere registrato