Login
Utente

Password



Recupera Password
Utenti in linea
· Ospiti in linea: 10

· Iscritti in linea: 0

· Totale iscritti: 1,669
· Benvenuto a: mssimiliano1977
Immagine
> Steyr Puch > Steyr Puch 500 << >>
steyrpuch50020140821.jpg
Anno n.c., targhe europee del 2013 (deltago92).

Data: 22/08/2014
Commenti: 7
Visualizzazioni: 1779
Commenti
#1 | manug75 il 22/08/2014 13:03:58
Molto, ma molto interessante quest'auto!
Peccato che in Italia la versione indigena l'abbia sopraffatta completamente.
Avrebbe meritato ben altre attenzioni, ma il mercato di allora era molto meno esterofilo di quello attuale ... Sad
#2 | AP il 22/08/2014 16:24:01
Purtroppo, caro manug75, all'epoca non era questione di esterofilia o meno ma soltanto che in Italia la Fiat diede l'altolÓ alle importazioni di questo modello. Che tra l'altro aveva prestazioni molto pi¨ brillanti della nostrana Nuova 500. Un paio di esemplari (rigorosamente con targa austriaca!) furono utilizzati nelle cronoscalate (quelle del toscano Benelli e del romagnolo Lombardi ad esempio). Inutile dire che sbaragliarono la concorrenza di decine di Fiat nella classe "base": la Turismo 500. Smile
Tornando all'esemplare immortalato da deltago92...una parola sola: STUPENDO!!!
#3 | Total III il 22/08/2014 16:52:03
Confermo quanto scritto sopra.
Fu Carlo Abarth in persona a spingere la Fiat ad impedire l'importazione delle 500 austriache. Pensate che la 650 TR di serie, senza elaborazione alcuna, era molto pi¨ veloce di una 695 di Abarth.
La superioritÓ tecnica dovuta al bicilindrico boxer (giova ricordarlo, progettato anch'esso da Giacosa ma scartato dalla Fiat perchÚ troppo costoso da produrre) era schiacciante. Inoltre era molto pi¨ facile da elaborare rispetto dal bicilindrico in linea, grazie alle masse perfettamente equilibrate.
Personalmente non mi dispiacerebbe un giretto su una 650 TR. Smile
#4 | deltago92 il 22/08/2014 21:12:56
Ecco il tre di briscola di cui ho parlato qualche avvistamento fa, ora per˛ il merito va a mio fratello: siccome ho imparato a mie spese che la Domenica pomeriggio Ŕ molto facile incrociare targhe nere, stavolta lui era in macchina con me ed ha prontamente scattato la foto.
Riguardo l'auto, una 650 TR rossa partecip˛ al Rallye di Montecarlo 1965 con l'equipaggio Zasada-Osinski. Rispetto alla 500 nostrana la lancetta del contachilometri andava in senso antiorario e c'era un vano portaoggetti di fronte al paseggero.
#5 | gabford il 22/08/2014 21:46:59
Ecco il tre di briscola di cui ho parlato qualche avvistamento fa

Trattandosi tra l'altro del primo esemplare qui nel sito, in effetti i complimenti sono doverosi: a tuo fratello per˛ PfftGrin
#6 | PeterPuch il 04/09/2014 11:53:46
Io sono un fortunato possessore di un Puch 650 con il quale ho partecipato a molte gare degli anni novanta. Che dire: la meccanica Ú completamente diversa (motore boxer bicilindrico) e guidarlo Ú una vera libidine anche se bisogna stare molto attenti con la pioggia. Il motore del 650 Tr puˇ, montare componenti di Porsche e Bmw e la sua cilindrata puˇ essere portata quasi a 1.000 cc.
#7 | PeterPuch il 04/09/2014 15:54:01
Mio padre fu na possessore di uno Steyr Puch 650 TR con il quale partecipˇ a numerosi rally in italia negli anni sessanta. Probabilmente fu uno dei pochi ad avere targa italiana all┤epoca...
Scrivi commento
Per scrivere un commento devi essere registrato