Login
Utente

Password



Recupera Password
Utenti in linea
· Ospiti in linea: 6

· Iscritti in linea: 2
S4, puma76

· Totale iscritti: 1,544
· Benvenuto a: massi67
Immagine
> Altre - U.S.A. > International Scout << >>
internationalscoutcasamini20151001.jpg
Anno n.c., targhe nere del 1981 (Casamini).

Data: 01/10/2015
Commenti: 8
Visualizzazioni: 1043
Commenti
#1 | atae21 il 01/10/2015 09:46:52
Chi sarà mai l'italiano "coraggioso" che alla fine degli anni 70 si è comprato un bestione a benzina del genere??? Shock
#2 | Uno Turbo D il 01/10/2015 13:45:17
Un qualche imprenditore con la casa in collina, azzarderei...ma quanto costava 35 anni fa un robo simile, mi chiedo?
#3 | audiclassic il 01/10/2015 14:26:57
Gli Scout presenti sul territorio italiano sono praticamente tutti di provenienza basi militari USA e la targa VI di questo esemplare di Scout II pare confermare l'ipotesi. In molti casi è stata fatta una conversione nei primi anni 80 montando il 3.3 Turbodiesel di provenienza Nissan / Ebro. I fanali posteriori non hanno nulla di originale, sono stati montati per passare il collaudo. I suoi sono incassati a filo della carrozzeria, più piccoli, con le frecce rosse e una piccola luce di retromarcia. Dal disegno del paraurti piatto a tutta larghezza direi che si tratta di un esemplare costruito fra il 1970 e il 1975 circa.
#4 | Themarcello il 01/10/2015 15:20:24
I fanali posteriori non hanno nulla di originale

Renault F6 ?
#5 | 1600 GT il 01/10/2015 18:03:35
...ma quanto costava 35 anni fa un robo simile, mi chiedo?


Penso tantissimo, ma più sbalorditivo sarebbe sapere quanto consumava.
#6 | polar il 01/10/2015 20:27:00
Avvistamento strabiliante! Scout II, erede di un modello nato nei primi anni 60 ovvero nel periodo aureo del fuoristrada americano di concezione moderna, rifinito e confortevole, assieme a Ford Bronco e Jeep Commando, ma un po prima di questi e in aperta concorrenza; non superò tuttavia la soglia degli '80.
Ampia gamma di motori di dimensioni generose come è normale aspettarsi, ma anche il diesel 3,3 citato da audiclassic offerto di serie, cosa piuttosto straordinaria per il mercato statunitense dell'epoca.
Se poi salta fuori anche un Monteverdi Sahara o Safari (basati sulla Scout) cado in deliquio! Smile
#7 | gabford il 01/10/2015 23:15:52
Dal disegno del paraurti piatto a tutta larghezza direi che si tratta di un esemplare costruito fra il 1970 e il 1975 circa.

Il paraurti non mi sembra diagnostico; bisognerebbe vedere, piuttosto, la griglia anteriore.
Ad ogni modo, questo esemplare mi sembra appartenere alla versione Traveler, prodotta tra il 1976 e il 1980, in quanto privo del tettuccio metallico (anche se in questo caso la capote in tela va a sostituire l'hardtop originale in fibra di vetro) Wink.
#8 | michel1983 il 05/03/2016 19:21:43
Fanali posteriori provenienti da una Renault 4 F6 (Fourgonnette seconda serie)
Scrivi commento
Per scrivere un commento devi essere registrato