Login
Utente

Password



Recupera Password
Utenti in linea
· Ospiti in linea: 8

· Iscritti in linea: 2
Cesco, andrix91

· Totale iscritti: 1,563
· Benvenuto a: Enricovale03
Immagine
> BMC/Leyland - Altri modelli > Austin Maestro LS << >>
maestro84rit98bue.jpg
Anno 1984, targhe bianche del 1998. (foto "BUE")

Data: 11/04/2009
Commenti: 15
Visualizzazioni: 1855
Commenti
#1 | Pafer il 11/04/2009 01:22:18
Che colpaccio! Shock
#2 | Total III il 11/04/2009 01:24:01
E dove, se non a Roma, poteva spuntare quest'altra introvabile Maestro???? Grin
Auto poco apprezzata all'epoca, eppure di linea moderna e con ampie superfici vetrate.
Ne vedevo qualcuna anni fà, una Mayfair beige e una HLS rosso metallizzato, sparite nel nulla.

Nel lontano 1990 in una carrozzeria entrai di nascosto in una Maestro MG e accesi il quadro: rimasi sfolgorato dalla avveniristica strumentazione digitale, credo che avesse anche il computer di bordo con sintetizzatore vocale. Smile
#3 | IL BUE il 11/04/2009 01:37:23
Ne bazzicava una intorno a casa mia intorno al 2005-2006, mayfair... dovrò pescarla, se esiste ancora...
#4 | BeUpPoLo il 11/04/2009 10:42:07
Ahah Total : pensa se si fosse messa a parlare e ti avesse scoperto il padrone GrinGrinGrin
#5 | neim4 il 11/04/2009 12:30:13
Scusate l'O.T: le targhe BB sono particolari xkè sono state le ultime "vecchio tipo" ...
ricordo che a marzo del 1999 hanno iniziato a distribuire le BB "tipo europeo" Wink
#6 | Pafer il 11/04/2009 12:36:16
Verissimo, ed essendo questa qui del 1998, sicuramente è di Novembre-Dicembre...infatti la Nubira di mio padre era targata BB...BZ ed era stata immatricolata il 30 dicembre 1998...Grin
#7 | Bomber il 11/04/2009 23:58:31
Shock tanto è rara quanto se la passa non troppo bene sbavve la sono dimenticata li SadSad. ( provvedete ) " niente complimenti ed è gia poco ai padroni responsabili dell'auto " complimenti si al fotografo Bue che l'ha scovata Cool ....WinkWink
#8 | chucknorris il 12/04/2009 21:12:09
A me invece la Austin Maestro è sempre piaciuta moltissimo!Smile Moderna, dalla linea pulita, razionale ed equilibrata, con una dotazione di tutto rispetto da contrapporre alle più celebri rivali.
Ancor più rara la versione LS, surclassata nelle vendite dalla lussuosa ed "avanguardista" HLS
#9 | danguard76 il 13/04/2009 19:23:06
Incomprensibili quei profili plastici sui montanti posteriori.. A peggiorare una linea già piuttosto carica di righine e righette..Shock
#10 | Minitre il 13/04/2009 21:01:09
In vita mia ne ho vista solo una, fino al 2001 come nuova... poi il proprietario la rottamata... Questa è conciata molto molto male, poverella. Poi quelle targhe peggiorano ancora più le sue condizioni.. Frown
#11 | abarthino il 18/06/2009 23:50:26
Qualcuno ricorda se la Maestro apparteneva alla categoria delle "auto parlanti", che tanto andavano di moda in quegli anni?Shock..(tipo Renault 11Frown)Shock
#12 | IL BUE il 19/06/2009 01:16:03
Certo che si!
#13 | chucknorris il 19/06/2009 09:55:27
Anche la 505 Turbo, con strumentazione analogica...parlava!Pfft
#14 | abarthino il 19/06/2009 11:30:45
Mi ricordo anche la versione MG, sia aspirata e forse anche turboShock...non ce ne saranno piùSad...
#15 | gian masini il 30/05/2013 00:01:38
Complimenti al fotografo!!! Rara come poche altre comprimarie degli anni '80. vettura tanto sconosciuta quanto con oneste caratteristiche di auto destinata a famiglie che prima di pensare all'immagine, o a quanto può dire il vicino, guarda alle proprie esigenze e possibilità. Andiamo per gradi: abitabilità ai massimi livelli nella categoria, oggi si direbbe segmento C. Motore vecchio stampo, ma affidabile e robusto. Non silenzioso, ma quale aste e bilancieri lo è? Cambio Volkswagen, quindi ottimo. Rapportatura come le Formel E di quegli anni, per cui tre marce "normali" e una quarta, o E, assai lunga per fare precipitare, in autostrada, giri motore e consumi. Non fu capito in Volkswagen, figuriamoci su una Austin! Qualità costruttiva media, non una Volkswagen o una Ford, ma nemmeno una Fiat o un'Alfa. Tenuta di strada molto valida, bagagliaio capiente. Da acquistarla solo per tenerla una vita, altrimenti meglio lasciare perdere.
@abarthino: la Maestro Mg era una 1600 con alimentazione singola tramite 1 carburatore quadricorpo Weber. Consumava come una famiglia di veneti il dì di festa, ma su strada filava bene, anche se il piede doveva "imparare" a non farla ingolfare. La versione turbo si trovò solo sulla Montego, versione a 3 volumi della Maestro e con cubatura portata a 2 litri. E quelle camminavano anche troppo......
Scrivi commento
Per scrivere un commento devi essere registrato