Login
Utente

Password



Recupera Password
Utenti in linea
· Ospiti in linea: 13

· Iscritti in linea: 0

· Totale iscritti: 1,689
· Benvenuto a: Rikyabarth
Immagine
> Fiat 125 Special > Fiat 125 Special << >>
fiat125mikewolmots20180308.jpg
Anno 1971 (Mike Wolmots).

Data: 08/03/2018
Commenti: 9
Visualizzazioni: 971
Commenti
#1 | atae21 il 08/03/2018 09:06:25
Cerchi in lega e gomme a fascia bianca mi sembra che insieme facciano un po' "a pugni". Comunque un ottimo esemplare.
#2 | Markino il 08/03/2018 11:22:00
Cerchi in lega e gomme a fascia bianca mi sembra che insieme facciano un po' "a pugni".

Concordo, e, in ogni caso, stonano sulla 2a serie "gommona", giā troppo "recente" per questo tipo di decoro.
L'unica "125" sulla quale vedo bene le fasce bianche - rigorosamente sottili, come impone l'epoca - č la serie capostipite a quattro marce.
Esemplare comunque valido, e con prima targa; la targhetta - moderna, direi - sullo specchio di coda recita per caso "aria condizionata" ?
#3 | Total III il 08/03/2018 18:39:14
Esemplare comunque valido, e con prima targa; la targhetta - moderna, direi - sullo specchio di coda recita per caso "aria condizionata" ?

Credo sia molto probabile.
Fantastico il contrasto fra il bianco della carrozzeria, il rosso dei rivestimenti e il verde intenso dei cristalli. Inutile dire quanto tutto questo facesse upper class negli anni settanta.
#4 | free_runner il 08/03/2018 22:23:23
E' vero, ha i cristalli verdi, mica l'avevo notato...
#5 | Mc 127 il 10/03/2018 01:13:38
Veramente molto bella. Anch'io la vedrei molto meglio senza fascia bianca: e, pur apprezzando molto gli accessori conformi, in questo caso rinuncerei anche ai paraspruzzi.
#6 | Mike Wolmots il 12/03/2018 12:38:33
Si la targhetta era "aria condizionata"

Frontale

image.ibb.co/evTnnn/125b.jpg
#7 | time101cv il 30/12/2020 08:56:15
www.targhenere.net/gallery2/wp-content/uploads/2020/12/IMG-20201216-WA0004_ata_tn44330.jpg
(foto "atae21" )
#8 | LFL il 30/12/2020 16:04:13
Avrei evitato di forare la carrozzeria per montare lo specchio lato passeggero, esistono soluzioni per fissarlo al telaio del finestrino senza forare nulla: chissā se glielo hanno fatto notare in sede di certificazioni (a volte danno peso a certi dettagli che mi chiedo come possano far passare questi: pur essendo d'epoca gli specchi, l'utilizzo dello specchio destro all'epoca non esisteva, se non nel traino).
Avrei evitato anche di usarla dopo la nevicata: sale sulle strade e carrozzeria anni '60-'70 - specie se Fiat - dovrebbe essere vietato per legge Wink .
Notevole esemplare comunque, per la presenza anche di un accessorio alquanto raro, che peraltro Fiat offriva ad un prezzo molto vantaggioso rispetto a tutta la concorrenza (lungimirante l'accordo con Borletti).
#9 | blackboxes66 il 30/12/2020 19:08:30
Sullo specchio destro la vedo diversamente. Č vero che non era previsto all'epoca, ma nei primi anni 70 non lo era nemmeno il sinistro, almeno in Italia. Non approverei uno specchio fuori epoca, ma in questo caso mi sembra che sia stata operata una buona scelta E, se fossi nei panni di un commissario ASI, lo annovererei tra gli accessori d'epoca di cui č ammesso il montaggio. Personalmente, l'ho montato forando su entrambe le mie auto (nate giā col sinistro), scegliendo lo specchio originale.
Scrivi commento
Per scrivere un commento devi essere registrato