Login
Utente

Password



Recupera Password
Utenti in linea
· Ospiti in linea: 16

· Iscritti in linea: 1
time101cv

· Totale iscritti: 1,692
· Benvenuto a: Pinin
Immagine
> Alfa - Alfasud II > Alfa Romeo Alfasud 1.5 Q. Oro << >>
alfasudmc12720180310.jpg
Anno n.c., targhe bianche del 1986 (Mc 127).

Data: 10/03/2018
Commenti: 15
Visualizzazioni: 1287
Commenti
#1 | Markino il 10/03/2018 12:11:01
Versione intrinsecamente pregevole e rara già ai tempi, complice la presentazione tardiva rispetto alla comparsa della serie di derivazione. Le sparute unità superstiti sono spesso conservate con scarso riguardo, il che implica, purtroppo, il rischio di una quasi totale estinzione per una vettura dalle riuscite caratterizzazioni estetiche e di allestimento interno, e capace di offrire notevoli soddisfazioni su strada.
Gran parte delle "Oro" era rifinita in argento o in verde metallizzato; il marrone metallizzato fu scelto da una netta minoranza.
#2 | Marco27 il 10/03/2018 12:35:12
Secondo me è del 1982,versione molto bella a mio avviso . Un ragazzo che conosco appassionato di auto, abita nel basso Monferrato oltre a possedere due fiat 128 ha una Q. Oro con meno di 60000 km anno '82 con gancio traino donatagli da una signora
#3 | Markino il 10/03/2018 13:04:46
Anni 1982 o 1983.
#4 | Total III il 10/03/2018 16:44:03
Versione molto interessante, disponibile unicamente con carrozzeria a cinque porte e dotata del bel 1.5 da 95 cavalli, compromesso ideale fra potenza ed elasticità di marcia.
Tutto sommato sobri gli interventi estetici: all'interno rivestimenti raffinati e volante in legno, all'esterno tinte metallizzate, tergifari, e interventi cromatici sparsi fra cui spiccava il nero dei cerchioni (al tempo era facile che qualcuno storcesse il naso). Alzacristalli elettrici anteriori optional, la cui presenza non mi è mai stata possibile verificare a causa dei pochissimi esemplari (due!) incontrati negli ultimi 25 anni.
#5 | blackboxes66 il 10/03/2018 17:56:15
Molto probabile che siano presenti: mi risulta che in pratica venivano montati su tutte le vetture.
#6 | Transaxle73 il 10/03/2018 18:05:09
Persino Edd China ha messo le mani su una Alfasud 1.5, ma era la versione sportiveggiante TI.
#7 | 1600 GT il 10/03/2018 18:26:44
Delle Alfasud "plasticose", questa è la mia versione preferita. Sobriamente sportiva nell'estetica, ben accessoriata e con interni eleganti e ben motorizzata.
#8 | Biturbo83 il 10/03/2018 20:58:13
Molto interessante davvero e anche bella. Se ne sono viste poche anche ai tempi, anche perché stava uscendo la 33.
La gamma Alfa Romeo 81/82/83, la trovo molto bella. Oltre alle prestazioni si iniziò ad arricchirla nelle finiture e negli accessori.
#9 | time101cv il 10/03/2018 21:24:08
Alzacristalli elettrici anteriori optional,

Erano di serie, così come il volante in legno ed il pomello cambio in legno. I vetri elettrici avevano i pulsanti a centro plancia.
Ho ancora il depliant dell'epoca Smile
#10 | Markino il 10/03/2018 21:31:35
Erano di serie (gli alzacristalli elettrici)

Ah, ecco...io ricordavo così.
Mi pare che i pulsanti fossero in basso, nella zona della leva del cambio.
#11 | Total III il 11/03/2018 01:06:51
Vedere foto please? Grin
#12 | Markino il 11/03/2018 04:43:56
La foto si trova sicuramente sulla prova su strada di Quattroruote, effettuata nel novembre 1982, fascicolo che manca alla mia collezione; però, ho recuperato un video Grin

https://www.youtu...RV_EqWeck0

Puoi notare i comandi degli alzacristalli da 0:08 a 0:14 e da 1:12 a 1:15 circa, posti in obliquo nel cassetto appena oltre la leva del cambio.
#13 | Total III il 11/03/2018 10:25:41
Grazie mille, molto obbligato. Per coincidenza stavo proprio controllando i prezzi delle annate Quattroruote su Ebay Grin

Certo che l'Alfa al tempo si sbizzarriva nel trovare collocazioni scomode per gli interruttori dei vetri elettrici.
#14 | KARL67 il 13/03/2018 00:58:12
Era la 75 che aveva i tasti degli alzacristalli elettrici in alto vicino allo specchietto retrovisore?
#15 | Total III il 13/03/2018 04:29:29
In principio fu la Giulietta, dal 1982 in poi. Poi fu la volta dell'Alfetta 2.0 e Quadrifoglio Oro nel 1983, dell' Alfa 90 nel 1984, e infine dell'Alfa 75.
Scrivi commento
Per scrivere un commento devi essere registrato