Login
Utente

Password



Recupera Password
Utenti in linea
· Ospiti in linea: 15

· Iscritti in linea: 0

· Totale iscritti: 1,668
· Benvenuto a: zt_oldcarsita
Immagine
> Altre - Varie > Hyundai Stellar 1.6 GSL << >>
hyundaistellarbue20200514.jpg
Anno n.c., targhe bianche del 1988 (BUE).

Data: 13/01/2022
Commenti: 54
Visualizzazioni: 2390
Commenti
#1 | neim4 il 14/05/2020 09:57:46
La prima Hyundai del sito!!!
#2 | Frabo187 il 14/05/2020 10:02:20
Adoro!
#3 | atae21 il 14/05/2020 10:02:21
Sia nel 2018 che nel 2019 è arrivata una Stellar 1.6 al mio raduno "Youngtimer Fest" a Varese. Non ne vedevo una da chissà quanto.... Nonostante la diffusa pubblicità sulle riviste dell'epoca, negli anni 80 ancora in pochissimi sceglievano un'auto coreana. Oltretutto in una fascia in cui la concorrenza era tremenda. A me non dispiace, ricordando un po' nel posteriore la Tagora. Wink
#4 | polar il 14/05/2020 10:07:10
La prima Hyundai del sito!!!

Già, un trauma… nghenghe
#5 | Neeskens78 il 14/05/2020 10:19:27
Ricordo anche io di averla vista a Schiranna per la prima volta e anche in quell'occasione, come in questa, mi balza all'occhio la stessa domanda: se già all' epoca commercializzare un'auto proveniente dall'altro mondo era molto difficile ed era molto difficile farla conoscere al grande pubblico, il fatto di non mettere nessun logo, nessun marchio o modello sul retro, non rendeva la cosa ancora più complicata?
#6 | prof il 14/05/2020 10:34:55
Da dietro sembra proprio la Tagora!
#7 | tonymura il 14/05/2020 10:43:28
Rarissima in Italia. Avvistamento davvero superlativo.
#8 | bob91180 il 14/05/2020 10:50:45
Che "cassone" ... e davanti com'e' ?
Puo' essere che gli interni non siano malvagi ...
#9 | Rover213 il 14/05/2020 11:28:28
Esemplare che mi era già noto da gruppi Facebook, ma si tratta in ogni caso di un avvistamento SPETTACOLARE claps
Trovo che abbia una linea molto pulita ed equilibrata, d'altronde, era pur sempre stata disegnata da Giugiaro Wink
Se un domani decidessi di acquistare un'auto asiatica a fini collezionistici la Stellar sarebbe uno dei nomi in cima alla mia ipotetica lista... Ho gusti molto strani, lo so Pfft
#10 | Markino il 14/05/2020 11:31:39
Sarà stata pure economica e/o di buona qualità costruttiva, ma quanto a fascino siamo al livello di un frullatore, per quanto mi riguarda Grin
Capisco d'altra parte che, nello spirito di questo sito, rarità e mancanza di blasone facciano la gioia di molti.
Mi sembra di vedere il cielo a penzoloni...
#11 | atae21 il 14/05/2020 12:01:41
Per quanto mi riguarda il fascino si distingue in due parti: quella legata alla rarità (indiscutibile e oggettivo: se una macchina è rara è rara. Almeno questo non si può discutere...) e l'altra legata alla bellezza (invece un fattore soggettivo, anche se per certi modelli a volte risulta indiscusso). Questa Stellar affascina chi gradisce vedere una rarità (brutta non è detto che lo sia) invece di una bellissima comune. Tutto qui... Grin
#12 | mx5dan il 14/05/2020 12:56:54
quanto a fascino siamo al livello di un frullatore, per quanto mi riguarda Grin

In oltre 30 anni non è cambiato molto per le auto coreane, e purtroppo il fascino raramente lo si riscontra nella restante produzione automobilistica attuale, a mio modo di vedere.
#13 | ARGiuliasuper il 14/05/2020 13:23:25
Premesso che ho una grande ammirazione per l’operato dello staff, devo dire che il mio personale rito del caffè mattutino sorseggiato guardando le 15 novità di TN, stamattina non mi ha messo del solito buonumore.
Sicuramente è un problema mio: è nel campo delle emozioni che non sono oggettive e che quindi non possono essere nemmeno definite come sbagliate o inopportune; attengono all’irrazionale, alle sensazioni personali che ci fanno dire che una auto è bella o brutta, ci suscita emozioni o non ci dice nulla.
Se invece si vuole ricondurre il tutto in un piano razionale allora va precisato che non possiamo ridurci solo alla rarità ed alla resa estetica. Ci sono altri fattori che rendono un’auto degna di pubblicazione e soprattutto al top della giornata, come le soluzioni tecniche, l’importanza storica e l’appeal della marca e del modello.
Non metto in dubbio la relativa rarità del modello ma credo che sia, oggettivamente, l’unico parametro che la rende appetibile per il sito. Se contasse solo la rarità non si dovrebbe pubblicare nessuna Fiat 500, modello che ancora tratteggia il panorama stradale nella maggior parte delle città italiane.
Per tutti gli altri parametri, francamente, non credo che il modello sia degno di nota. D’altronde la sua rarità non è strettamente legata ad un basso volume di vendita ma a tutti gli aspetti sopra citati che hanno indotto molti proprietari a disfarsene.
Tutto considerato, mi stupisce che sia stata pubblicata e, ancora di più, che sia stata messa al top.
Ma credo che lo staff abbia le sue collaudate logiche ed avrà avuto le sue buone ragioni che vanno oltre la rarità.
Personalmente, tra una Hyundai con targa bianca fotografata da dietro (col massimo rispetto per BUE che era in strada in un posto pericoloso), stretta tra altre macchine come lei parcheggiate sul marciapiede, non solo continuo a preferire la mai abbastanza inflazionata GT Junior che le è affianco, ma anche la R4 TL e la Fiat 127 con bellissimi e poco frequenti colori.
#14 | Frabo187 il 14/05/2020 13:36:01
Ho gusti molto strani, lo so


Sono i gusti che approvo. Auto come la tua Rover ad esempio, le apprezzo molto. Sia per la ormai triste rarità, sia perchè si differenzia dai soliti modelli che si vedono ai raduni, tirati a lucido solo per farsi vedere, che sinceramente hanno stancato. Penso alle varie Giulia, GT Junior, Fulvia, 500 ecc: auto bellissime e che amo, ma vedere sempre e solo quelle stufa sinceramente.
#15 | Rover213 il 14/05/2020 14:25:37
@ARGiuliasuper la storia dell'auto non è fatta solo dei soliti modelli "inflazionati", siano essi stati prodotti in pochissimi esemplari o auto di massa, ma anche da auto come questa, che evidentemente sono state scelte da qualcuno all'epoca e che hanno caratterizzato, seppur in maniera marginale, il panorama automobilistico dei propri anni.
Questo sito è uno dei pochi baluardi per chi, come il sottoscritto, non valuta un'auto esclusivamente tramite il valore monetario o l'impatto nella cultura di massa, ma cerca di comprendere l'esistenza di una specifica auto rapportandola al contesto in cui è nata, a volte all'interno di logiche molto diverse da quelle riferibili a modelli "casalinghi".
Dunque, al di là dei gusti personali, lasciamo che in questo sito una dimenticata Hyundai Stellar continui a "precedere" una GT Junior, dato che là fuori è già fin troppo pieno di siti e pagine in cui non solo accadrebbe il contrario, ma in cui sicuramente un'auto simile verrebbe come minimo derisa e vessata con epiteti poco rispettosi.
#16 | atae21 il 14/05/2020 14:37:15
Quoto in pieno "Rover 213" ma in ogni caso non mi sembra il caso di fare polemica sulla posizione di pubblicazione di una macchina anziché un'altra. Anzi, dirò di piu: Rosario, da domani pubblica pure le 15 foto a caso, senza ordine prefissato. Come ti vengono, pure una 500 in pole position. Che poi le 500 avevo cominciato io a pubblicarle per ultime (tre esemplari alla volta per l'enorme quantità circolante) solo per fare più in fretta a capire dove finiscono le pubblicazioni di un giorno rispetto a quello successivo. Ma se ci deve essere polemica anche sulle posizioni delle auto, andiamo a caso.... ok?
#17 | Alfa33 il 14/05/2020 14:37:43
Ricordo l’esemplare presente alla Youngtimer Fest; modello sconosciuto a quasi tutti gli automobilisti, non mi esalta, ma apprezzo l’estrema rarità.
#18 | Markino il 14/05/2020 14:52:22
Io lascerei l'ordine delle foto come è da anni, senza sovvertirlo, e credo che piaccia mantenerlo così a tutti, vista la sua coerenza e "gradualità", una sorta di climax (per prendere a prestito il lessico delle figure stilistiche) di cui ciascuno di noi pregusta l'evoluzione quando ha l'occasione di incrociarlo al suo dipanarsi, in era pre-Covid intorno alle 7,30 nei giorni feriali (quando mi dovevo ricomporre dallo "svacco" sull'Inter City diretto a Milano, in occasione della prima fermata a Voghera Grin ).
Lo stesso Stefano, che ha sollevato "incidentalmente" la questione della "Stellar", è ben consapevole che la composizione della galleria segue logiche collaudate. Che non possano sempre incrociare i gusti di tutti è fin troppo naturale, e guai se non fosse così: vorrebbe altrimenti dire che avremmo tutti le stesse preferenze, e si sarebbero salvati solo pochi modelli di auto, e non la varietà che possiamo osservare nella realtà.
#19 | Luzzo il 14/05/2020 15:06:47
Seguendo giornalmente TN sì può dedurre come il podio giornaliero sia legato a molteplici fattori quali rarità del modello, particolarità della tinta, conformità all'originale, targa di prima immatricolazione ecc. e non legato soltanto al giudizio estetico in senso stretto... Dal canto mio, seppur ininfluente, continuiamo cosìWink
#20 | Luzzo il 14/05/2020 15:10:36
Modello sconosciuto da parte mia, dubito che nella mia terra natia ci fosse all'epoca un rivenditore Hyundai!
#21 | prof il 14/05/2020 15:50:04
Concordo sulla proposta "provocatoria" di atae21.
Se l'ordine di pubblicazione è spunto di discussione, tanto vale pubblicare le 15 immagini in ordine randomico.
#22 | ARGiuliasuper il 14/05/2020 16:14:34
Non volevo sollevare polemiche e penso che l’attuale impostazione delle pubblicazioni sia perfetta. Le Fiat 500 messe in fondo sono un’idea pratica e geniale per individuare le nuove auto postate. La organizzazione in code distinte degli altri 12 avvistamenti pubblicati è altrettanto evidente e funzionale ad una bilanciata distribuzione dei modelli postati.
Ma questa è solo una mia idea, così come è mia la strana sensazione di vedere pubblicata una Hyundai. Non ho fatto altro che esternarla in un sito dove, se poste in modo educato e rispettoso, le proprie opinioni e sensazioni sono sempre ben accette.
Il mio commento era una risposta a quello di atae21, di cui sempre leggo con piacere commenti ed opinioni, sul valore della rarità del modello come prima discriminante per la pubblicazione. Penso che ci siano altre valutazioni da fare sui modelli e che sotto il profilo della tecnica, l’estetica (anche Giugiaro ha disegnato oggetti dalla discutibile resa) e la collocazione nella storia dell’automobile, nell’anno 1988, la Hyundai Stellar non abbia giocato un ruolo di primo piano.
In base alle nuove regole la Hyundai in oggetto può essere pubblicata ed è legittimo che lo staff lo faccia nella posizione che crede più opportuna. A me però mi ha stranito e l’ho detto: tutto qui! Nessuna critica nei confronti di chi seleziona con competenza e fatica gli avvistamenti. Lo scambio delle proprie emozioni, opinioni ed informazioni è una importante componente di questo sito e ne rappresenta una cifra culturale notevole.
In famiglia abbiamo avuto una Rover 213, acquistata da nuova, festeggiata a champagne e di cui abbiamo ancora un buon ricordo: bella macchina! Come il mio nickname rivela, tuttavia, preferisco però le Alfa, le Giulia Berlina, GT e Spider e nonostante la loro diffusione, di cui non ho colpa, non lo considero affatto un mio limite.
Comprerei volentieri una Horizon 1.3, Renault Dauphine, Una Citroen Dyane, una Appia III serie, una Renault 4 ben messa, una Fiat 500 F (rigorosamente F!) ed altre auto umili e dal valore commerciale basso.
Detto questo, chi conserva o usa una Hyundai Stellar ha tutta la mia ammirazione ed il mio rispetto per conservare un patrimonio culturale rappresentato da un’auto che una generazione ha visto ed ha usato ed appartiene, seppur in modo incidentale, al patrimonio storico del nostro paese. Consentitemi però di esternare il mio personale stupore di vederla pubblicata su targhenere.net.
#23 | cata il 14/05/2020 17:04:16
Auto poco originale ma, secondo me, pole meritata: è il 1988 le auto asiatiche stanno cominciando a farsi vedere...linea anonima ma rapporto qualità prezzo interessante...auto come questa sono state l'avanguardia di un'invasione che ha cambiato (in meglio o in peggio...) le nostre abitudini
#24 | Transaxle73 il 14/05/2020 17:22:16
Nei primi anni '90 qualcuna me la ricordo che girava nella mia città, complice un concessionario abbastanza sveglio che vendeva negli stessi locali sia Jaguar che Hyundai. Faceva un po' impressione vedere fianco a fianco nella stessa vetrina una opulenta XJ 3.6 e una ben più dimessa Sonata, o almeno mi pare che si chiamasse così l'ammiraglia coreana degli anni '90.
#25 | 1600 GT il 14/05/2020 18:45:03
Ce n'era una dalle mie parti del 1986 ma con targhe del 1989 che non vedo da un pò di tempo. Auto tanto rara quanto anonima.
#26 | Uno Turbo D il 14/05/2020 20:57:05
Nei primi anni '90 qualcuna me la ricordo che girava nella mia città, complice un concessionario abbastanza sveglio che vendeva negli stessi locali sia Jaguar che Hyundai

Transaxle, strabuzzerei gli occhi nel vederne oggi una targata CS Grin
#27 | mariano il 14/05/2020 21:00:37
Premetto, voglio fare un commento duro e freddo, prima di entusiasmarmi per l'auto. Grin

Ho letto un po' i commenti, e non stento a dire che mi trovate molto deluso, pensavo che su questo sito i commenti da social non esistessero (vi assicuro che prima della nascita di questi, la considerazione di determinate auto era nettamente migliore e neutra in alcuni casi). Invece mi tocca leggere commenti di denigrazione verso un'auto indubbiamente quasi unica nel nostro paese. E giusto per mettere i puntini sulle i, ha fatto si la storia dell'auto in Italia, aprendo le porte alle auto coreane, che oggi sono assai diffuse sul nostro territorio, forse non direttamente per la Stellar, ma se non ci fosse stata lei e la Pony, forse oggi non avremmo auto coreane, che di questi tempi sono l'unico spiraglio di normalità in un listino composto da suv agghindati a festa che costano più di una casa.
Ora sinceramente se mi permettete, se non vi sta bene che su questo sito si pubblichino auto del genere, penso che non sia necessario che continuiate a frequentarlo, non mi riferisco nello specifico a qualcuno, ma semplicemente nel tempo ho letto più di qualche commento di disappunto per auto diverse dalle solite auto anni '60 che sono una vera palla personalmente parlando.
Esprimere la propria opinione è bene, ma cadere in commenti da social è decisamente troppo.
Passo e chiudo, penso che più di qualcuno mi possa trovare d'accordo su ciò.

Ah, non vi permettete di cambiare l'ordine di pubblicazione che non amo i cambiamenti, mi fate impazzire se lo fate. Grin

Ora venendo finalmente alla Stellar, ho sempre gradito molto le due Hyundai iniziali (Stellar e Pony), seppur questo esemplare così nero, sporco, privo di targhette identificative, non mi fa per nulla entusiasmare, devo essere sincero. Anche io avrei gradito una foto dell'anteriore per leggere almeno una targhetta distintiva. Grin
In ogni caso grandissima rairtà, mai vista dal vivo, chissà se effettivamente è mai esistito qualche esemplare a targhe nere, non so perché, ma ho qualche dubbio.
#28 | bayerische il 14/05/2020 22:31:17
In tutti questi anni di frequentazione del sito non mi ero neanche accorto che esistesse la"pole position" e ciò la dice lunga sul mio approccio totalmente liberale alle pubblicazioni giornaliere.Altrettanto liberale è il mio atteggiamento nei confronti dei commenti sia positivi che negativi detto ciò a mio avviso il sito è perfetto così. È pacifico che "non tutti i gusti sono alla menta" ed è un vero peccato rovinarsi il caffè della mattina.
#29 | Danip il 14/05/2020 22:41:21
Ricordo l’esemplare presente alla Youngtimer Fest; modello sconosciuto a quasi tutti gli automobilisti, non mi esalta, ma apprezzo l’estrema rarità.

Me la ricordo benissimo anch'io, targata VA e in condizioni ottime.
Da proprietario di una Hyundai moderna, non mi dispiacerebbe affatto comprarne una d'epoca (a trovarla…).

chissà se effettivamente è mai esistito qualche esemplare a targhe nere, non so perché, ma ho qualche dubbio.

La Stellar ha debuttato nel 1983, quindi qualche esemplare a targhe nere è sicuramente esistito, dato che ha fatto in tempo ad avere le targhe nere per due anni di commercializzazione, anche se naturalmente ne sono state vendute ben poche, chissà se qualcuno di questi esemplari è ancora in circolazione: anche se ho molti dubbi che qualche esemplare del periodo 1983/85 sia ancora esistente, dato che vengono avvistate auto di modelli rarissimi anche se poco blasonati, forse in qualche angolo d'Italia può essercene ancora qualcuna.
#30 | Markino il 14/05/2020 22:47:58
pensavo che su questo sito i commenti da social non esistessero

semplicemente nel tempo ho letto più di qualche commento di disappunto per auto diverse dalle solite auto anni '60 che sono una vera palla onestamente

Scusa mariano, dove sarebbero secondo te i commenti "da social" ?
Esprimere le proprie preferenze o meno per una vettura non mi pare una manifestazione "da social", se fatto con termini appropriati, e non mi sembra di aver letto (o scritto io stesso) improperi di ogni sorta; lo trovo anzi del tutto legittimo - e ci mancherebbe altro - ed è una libertà che pure io mi concedo spesso. Ricordo anzi quando il nostro Total affrontò questo discorso, elencando le auto "oggetto del suo odio", e non mi pare che nessuno si fosse stracciato le vesti.

http://www.targhe...o_id=20711

Casomai, a parlare delle auto anni '60 come di una "vera palla", il linguaggio "da social" lo stai utilizzando proprio tu Wink

ha fatto si la storia dell'auto in Italia, aprendo le porte alle auto coreane

Anche su questo concetto, da storico quasi di professione, non mi trovo proprio. Se allarghiamo le maglie della Storia in modo così ampio, allora si troverà sempre qualche motivo (magari banale) per considerare importante qualsiasi vettura, anche la più insulsa; in questo caso, al limite, si potrebbe identificare la "Pony" come capostipite delle coreane in Italia, non la "Stellar", che arrivò un po' dopo.
Però, lasciami dire, fermi restando i gusti personali, la storia dell'automobile in Italia si è nutrita di ben altre macchine.
#31 | mariano il 14/05/2020 23:26:01
Il problema qui non è esprimere il proprio parere, perché anche io ad esempio ho affermato che questo esemplare non è particolarmente gradevole. Il problema è più di fondo, ovvero che chi grida allo scandalo per una Stellar (oggi si parla di una Stellar, magari domani di una Corsa TR e in futuro magari si parlerà di una Tempra, per fare degli esempi) non ha mai nemmeno osato fare una ricerca sull'auto o non si è nemmeno applicato a comprenderne un po' la storia, ma semplicemente parla perché a sua volta ha sentito qualcuno che diceva che quell'auto era brutta e inutile, che magari ancora a sua volta lo aveva letto e ripetuto, e questo per innumerevoli volte. Esiste una differenza tra il: non la trovo gradevole personalmente, e non credo la gradirò mai (e rimane nell'ambito personale), al: ''sono shoccato che sia stata pubblicata una Stellar e anche un po'schifato, perché si abbassa il livello del sito'', ecco questo è un linguaggio da social. Chi è sui gruppi di avvistamenti ne leggerà a bizzeffe di commenti del genere, io stesso sono stato buttato fuori anni fa da un gruppo per aver pubblicato una piccola rassegna di auto non comuni (Pony, Arna, Duna, Corsa TR, e qualche altra roba del genere), perché ritenute inutili e tutti che le volevano vedere sotto una pressa nonostante la grande rarità di alcune, e ti/vi dirò di più. Quando qualcuno provava a fare degli apprezzamenti, veniva insultato (questo non succede qui, e spero non succederà mai perché altrimenti si cade veramente in basso). Quindi io non ce l'ho con chi esprime il parere personale, che non è assolutamente opinabile, ma con chi generalizza, e credetemi, si nota da alcuni aggettivi usati chi è stato influenzato dal solito ''fenomeno social''. E unito alla mia brutta esperienza in passato, ogni volta che mi capita di vedere un'qualcosa del genere al di fuori del canonico FB (ove siamo abituati ormai), mi innervosisco. Magari oggi ho sbagliato ad interpretare io, e me ne scuso nel caso, ma vi assicuro che ogni tanto, sotto le classiche auto, il ''fenomeno social'' è sempre in agguato.

Per quando riguarda la ''vera palla'' non era inteso con le auto specifiche, ma il fatto che un sito monotematico con sempre le solite auto, diventa appunto noioso, come lo sono tanti gruppi fb (per esempio c'è un gruppo di supercar dove sono presenti solo Audi RS6...). Per carità, il mondo delle auto non esisterebbe se non ci fosse stata la Giulia, la 500, la 126 e compagnia bella. Ma da qui a denigrare qualsiasi auto che non abbia valore monetario (e ne conosciamo molta di gente così) è alquanto egoistico con chi non la pensa così. Pensate se in un futuro lontano il sito dovesse passare in mano ad una persona che la pensa così e inizia a selezionare le auto da pubblicare, avrebbe ancora l'attività che ha oggi? Io non penso proprio. Quindi meglio prevenire, che curare o peggio abbandonare.
Con questo direi che possiamo chiudere il discorso, ovviamente ogni appunto è sempre ben accetto, vi auguro una buona serata di un Maggio particolarmente caldo. Smile
#32 | freccetricolori il 14/05/2020 23:26:40
Trovo l'impostazione della pubblicazione delle auto ottima (e logica) così. Appena accendo guardo (ma penso in tanti facciamo così) la prima casellina in alto a sinistra!! perché so che li troverò una primizia. Qualunque essa sia di marca e di blasone. Il giudizio poi di merito sull'estetica o altri particolari dell'auto presentata è poi sempre personale e li ognuno, con i buoni modi e buon senso commenta si spera sempre in modo costruttivo per il gruppo.
#33 | Rover213 il 14/05/2020 23:43:15
32 commenti, quasi 800 visualizzazioni in una giornata, appellativi che vanno dal "frullatore" a "bellissima": questa Stellar ha raccolto molte più attenzioni di altri modelli, sia più banali che più blasonati Pfft
Segno che forse proprio insulsa e da eradicare dalla memoria collettiva, per un motivo o per l'altro, non lo è affatto Grin
#34 | mariano il 14/05/2020 23:43:37
Anche su questo concetto, da storico quasi di professione, non mi trovo proprio. Se allarghiamo le maglie della Storia in modo così ampio, allora si troverà sempre qualche motivo, magari banale, per considerare importante qualsiasi vettura; in questo caso, al limite, si potrebbe identificare la "Pony" come capostipite delle coreane in Italia, non la "Stellar", che arrivò un po' dopo.
Però, lasciami dire, fermi restando i gusti personali, la storia dell'automobile in Italia si è nutrita di ben altre macchine.


Leggo ora questo pezzo, che credo tu abbia aggiunto in un secondo momento perché non lo avevo notato.
Questo onestamente, a pareri mio, lo trovo un po'egoistico, come citato nel mio precedente commento, e che se permetti, rappresenta anche una certa chiusura mentale. Ma non voglio apparire come colui che si innervosisce se qualcuno la pensa diversamente da lui, pertanto vi faccio qualche piccolo cenno storico, poi ognuno tragga le proprie considerazione e conclusioni. Non so se siamo off topic, ma sempre di Hyundai si parla, quindi penso di no.

Mi aggancio al fattore coreane in Italia, basti pensare a quanto son servite a far accettare agli Italiani (popolo notoriamente chiuso mentalmente, ricordiamo i dazi per le asiatiche avuti sino ai primi anni '90 ma non per le americane per dirne una...) che esiste un mondo automobilistico fuori dall'Europa, anche altrettanto valido. Certo magari all'epoca non erano tra le auto più appetibili, ma se non ci fossero state, oggi avremmo ancora i dazi, migliaia di persone sarebbero disoccupate (pensate a tutti i concessionari, le fabbriche e indotto vario, che hanno i coreani in Europa, ma anche solo in Italia). Pensate che le Hyundai erano disegnate da Giorgetto Giugiaro, sono state le prime a creare uno stile Italiano restando in casa, e questo negli anni ha ripagato tanto allo stesso Giugi. Pensate che le Daewoo in corea erano pubblicizzate come: stile italiano e auto nostrana, il connubio perfetto, per dire quanto lo stile italiano venga apprezzato nel mondo.
Ciò non toglie certo che sicuramente le Italiane, le Tedesche, le Americane, le Francesi, hanno fatto nettamente più storia delle Asiatiche. Ma da qui a dire che è un esagerazione parlare di storia per queste auto, onestamente ce ne passa che ce ne passa. Ovviamente il tutto è inteso personalmente e nasce dalla mia mente, non voglio obbligare nessuno a pensarla come me, esprimo solamente il mio pensiero. Chi si vuole aggregare bene, chi no è uguale, amici come prima. Wink
#35 | tonymura il 14/05/2020 23:45:56
Anche io lascerei la logica delle pubblicazioni standard. Tuttavia apprezzo tanto le scelte di time 101cv. Forse la pole sarà adirittura sconcertante per questa Stellar ma credo che qui sia stata premiata la rarità del modello. La Stellar come la Pony Mk1, pur essendo ricercatore di questi modelli coreani e delle giapponesi, non ha appeal. Sarà una macchina valida, spaziosa magari affidabile ma non ha nulla di più. Però ben venga una pole che premia un modello particolare più unico che raro.
#36 | ARGiuliasuper il 14/05/2020 23:49:15
un vero peccato rovinarsi il caffè della mattina


se posso darti un consiglio ti suggerisco di berlo guardando le novità di TargheNere. Tranne qualche caso sporadico mi mette di buonumore. Ma io non faccio testo. Per mettermi di cattivo umore e rovinarmi il caffè ci vuole ben altro.
#37 | gabford il 15/05/2020 00:04:12
Avvistamento sbalorditivo, francamente io non credo di ricordare di averne visto qualcuna dal vivo...
Si conosce per caso la cilindrata? 1.4 o 1.6?
#38 | time101cv il 15/05/2020 01:34:23
Non vi posso lasciare una giornata da soli, che mi tirate fuori un dibattito da far impallidire Bruno Vespa e la sua Porta a Porta! Smile
Comunque, cercherò di rispondere a tutti, e perdonate se alla fine ho scritto un nuovo poema letterario.
In tutti questi anni trascorsi a pubblicar foto, mi sono fatto un'idea abbastanza precisa sui gusti degli utenti. Di certo non ci vuole un guru del marketing per capirli, ma tant'è, un pò di studio aiuta comunque. L'idea dell'ordine di pubblicazione non è tutta farina del mio sacco: l'avevano già avviata le persone che mi hanno preceduto, Davide in testa. Io l'ho solo affinata col tempo, cercando di bilanciare le auto piccole e le grandi, le italiane e le straniere, i fuoristrada e le spider. Questo perchè il mondo è bello perchè vario e i nostri utenti per fortuna hanno gusti variegati. L'ordine di pubblicazione segue in genere le dimensioni e di conseguenza la posizione merceologica dei modelli: si parte dalle 500 e si arriva alle supercar. Alla resa dei conti, come osservato oggi da alcuni di voi, si è rivelato un ottimo modo per far capire visivamente, tra le 60 foto della homepage, dove finisce un gruppo di foto e dove comincia il successivo.
Soltanto in un secondo momento si è cominciato ad affermare il ruolo della prima foto in classifica, la cosidetta pole position.In una prima veste grafica del sito, ad esempio, la pole position era composta da un blocco di 5 foto, considerate di fatto delle pari livello. E visto che questo fatto della pole position entusiasmava la maggior parte degli utenti, ho cominciato a giocarci un pò, sempre con l'obiettivo di stuzzicare il dibattito ed invogliare gli utenti a scrivere commenti. Tanti accessi, tanti commenti, tanto gradimento: è la dura legge delle pagine web. Se inizialmente Ferrari, Rolls Royce e Porsche si guadagnavano la pole in automatico, col tempo han ceduto il passo a modelli meno nobili: non è una persecuzione contro la classe nobiliare, semplicemente ho notato che, in questo sito, una Ferrari spesso entusiasma meno di un'Alfetta. Ecco, ad esempio l'Alfetta è una specie di assegno circolare: riesce sempre (o quasi sempre) ad entusiasmare gli utenti. E appena posso la metto in pole position. Smile
Spesso una foto raggiunge la pole position grazie ad una bella ambientazione, o all'insolito colore del modello fotografato.
Ho notato poi che auto straniere e rare oggi, ma molto diffuse 30 anni fa, piacciono alla grande: una vecchia Peugeot 305 o una Renault 20 hanno un successo su queste pagine, che le Mercedes più blasonate si sognano. E con questo non voglio dire, badate bene, che secondo me la 305 ha più qualità di una Mercedes: la mia è solo una foto dei vostri gusti.
In questi giorni di apertura alle targhe bianche, le new entry sono parecchie, e di conseguenza si meritano, secondo me, almeno una pole position, più che altro per la rarità dell'avvistamento, che per il modello in sè. In genere scelgo la foto più "bella" tra quelle a disposizione: e mi riferisco alla foto scattata bene di un modello integro, non eccessivamente manipolato, magari di un colore piacevole. Ma non sempre le ho. Non me ne voglia Alessandro che l'ha avvistata: questa Stellar a guardarla è un pò dimessa, impolverata, di un colore che certo non mette di buon umore, fotografata in fretta lungo una strada molto trafficata. Scegliendo col cuore io corro di corsa alla GT rossa a fianco, a cui ho legato tanti ricordi della mia infanzia, dato che mio zio ne aveva una identica... ancora me la sogno. Però quella Stellar dimessa è la prima volta che compare sul nostro sito: un pò d'attenzione se la merita, non trovate? E mi pare che, avendo totalizzato già ben 37 commenti, qualche ragione l'avrò avuta.
Mi dispiace che una parte dell'utenza, come Stefano, non abbia gradito questa scelta, io cerco di far contenti tutti a giro, un pò come quando, tra amici, si sceglie a turno dove trascorrere la serata per stare un pò insieme. Vi assicuro che ho molte Alfa e Lancia in attesa di pole position, ci vuole solo un pò di pazienza.
#39 | time101cv il 15/05/2020 01:35:30
Un cenno alla storia della Hyundai in Italia: come tutti i marchi "esotici" ha stentato un pò ad affermarsi nel nostro Paese, come è naturale che sia. Inizialmente le auto coreane potevano contare su meccaniche prese in prestito da altri modelli e cercavano di attirare l'attenzione degli utenti europei sottolinenando il design italiano, che nel mondo per fortuna è ancora sinonimo di classe ed eleganza. Ho conosciuto diversi acquirenti delle prime Hyundai, in particolar modo Sonica e Sonata, lontane anni luce dagli standard delle Hyundai attualmente in vendita, progettate e costruite in Europa: all'epoca la qualità non era la loro principale dote. Chi le comprava le sceglieva per il prezzo e la ricca dotazione, ma in caso di guasto, potevi farti benedire, che il pezzo di ricambio chissà quando sarebbe arrivato. Col tempo le Hyundai son migliorate di molto e ormai impensieriscono le migliori europee e giapponesi. E' chiaro di conseguenza che un utente giovane come mariano, le consideri delle ottime auto, mentre un utente babbione come me, faccia fatica a scrollarsi dalla mente il ricordo delle Hyundai anni '80, che nell'immaginario dell'italiano medio dell'epoca erano un ibrido tra un ufo e un oggetto misterioso proveniente da mondi lontani. "Vatti a fidare...." ci sentivamo dire dal meccanico sotto casa, "... chissà come le costruiscono le macchine sti asiatici...."
#40 | time101cv il 15/05/2020 01:36:04
Si conosce per caso la cilindrata? 1.4 o 1.6?

Se non ricordo male è 1.6
#41 | time101cv il 15/05/2020 01:48:53
E comunque, se una foto non è in pole position, non deve per questo essere considerata inferiore: la pole position prendetela come una specie di gioco. Ma tutte le foto pubblicate meritano rispetto e attenzione, se non altro perchè hanno superato rigorose selezioni. Pfft
#42 | time101cv il 15/05/2020 02:06:16
www.targhenere.net/gallery2/wp-content/uploads/2020/05/hyundai_stellar_giu16_front.jpg
(foto "Blowup" )
#43 | mariano il 15/05/2020 07:03:25
Permettetemi di ringraziare il grandissimo Rosario che ci ha deliziato con una serie di commenti che rispecchiano un po' il mio pensiero di base.
In generale sono una persona che vive la vita un po' come un affronto e non riesco ad essere, come dire, docile nelle discussioni. Questo proviene dal mio passato che non è tutto luce e fiori tra cose successe a scuola e non solo, non staro qui a raccontarle perché odio fare la pietà e odio chi la fa. Ma questo diciamo mi ha portato a dire basta col mio passato e cerco sempre di esprimere fermamente e duramente il mio pensiero e le mie idee, magari con gli anni riuscirò ad essere più dolce e affinato, anzi ne sono sicuro, ma per ora sono ancora in un periodo di transizione, scusatemi. Smile
E voglio chiedere scusa anche a Markino e ARGiulia che si son trovati un po' sotto il mio ciclo (coi miei amici le chiamo così le mie discussioni colorite ROTFL ), non è un affronto verso di loro, ci mancherebbe altro, potrebbe esserci stato chiunque, anche Rosario o Davide, se noto delle idee diverse dalle mie, non perdo tempo ad esporle.

In ogni caso, Rosario dice una cosa molto intelligente, sono giovane (non amo definirmi così perché per molti giovane è sinonimo di inesperto, e con tutta la buona volontà e senza falsa modestia, un inesperto non mi ritengo Grin ) quindi per me le Hyundai fanno parte del quotidiano, le vedo tutti i giorni sin da quando sono nato, mi viene automatico pensare come un buon prodotto, seppur ricordo molte, moltissime Accent che quando ero piccolo erano quasi nuove ma già distrutte.
Ad esempio io ho un certo odio per le auto cinesi, magari un giorno starò io a fare la morale con qualche ragazzino di vent'anni più giovane che le apprezza. ROTFL

Infine, l'analisi della nostra mentalità e dei nostri gusti e degna di un laureato in psicoanalisi e in marketing.
#44 | mariano il 15/05/2020 07:17:17
Stanotte (ah no, è già mattina e ancora devo andare a dormire, sono un tipo molto nottambulo ROTFL ) sono in vena di commenti, quindi aggiungo un'altra piccola curiosità o suggerimento per quanto riguarda la pubblicazione.

Perché, almeno con le bianche, non proviamo a favorire un po' di foto anche dei frontali e non solo esclusivamente dei posteriori? Penso che una variegatura dell'angolazione dopo 12 anni di quasi totalità di posteriori possa ritenersi interessante. Smile
#45 | IL BUE il 15/05/2020 21:33:31
Dio, cosa ho fatto.
#46 | gabford il 16/05/2020 00:23:43
Se non ricordo male è 1.6

In tal caso dovrebbe essere in allestimento GSL, l'unico offerto nel periodo di immatricolazione per quella cilindrata Wink
#47 | 131 Mirafiori il 16/05/2020 16:42:41
47 commenti (compreso il mio) alla fotografia di un’auto non sono eccezionali su un social network ma sono comunque un bel traguardo (forse un record?) per questo sito!
Se poi consideriamo che foto ed auto risulterebbero “asettiche” per la maggior parte delle persone, questo successo vale doppio!!
#48 | mikitiki94 il 16/05/2020 16:52:58
forse un record?
La foto della prima Tagora del sito ha raggiunto i 112 commenti (e, per quanto ne so, è l'unica foto del sito i cui commenti occupano ben due pagine invece che una).
#49 | time101cv il 16/05/2020 23:20:21
I dati non sono confrontabili.
La Tagora ha accumulato 112 commenti in 11 anni, impiegando 2 anni per accumulare i primi 47 commenti.
Fece molto meglio la prima (e unica a targhe nere) Alfa 75 immortalata, che in due soli giorni "bruciò" 58 commenti.
#50 | ARGiuliasuper il 17/05/2020 00:49:47
Credo che un indice più affidabile della cardinalità dei commenti sia il numero di iscritti che hanno partecipato alla discussione che, in questo caso, sono stati 27, 10 in meno di coloro che, nei primi 4 giorni parteciparono alla discussione sulla Alfa 75 citata da Time.
Ritengo, tuttavia, che TN sia un social di qualità che non possa essere valutato con criteri quantitativi come il numero di commenti.
Penso che un avvistamento per il quale ci siano solo 10 commenti che aumentano l'informazione degli iscritti sul modello o per i quali ci sia il posting di ricordi personali, che ne inquadrano la posizione nel contesto sociale dell'epoca in cui fu acquistata, sia un più efficace parametro del successo del sito.
Come credo molti iscritti, spesso leggo senza scrivere, imparando dai commenti degli altri ai quali non potrei aggiungere altro.
#51 | KARL67 il 17/05/2020 23:02:53
E' tantissimo tempo che non vedo una Stellar..... ricordo che nel mio paese ne circolava una a targhe nere del 1983 o 1984 color grigio/azzurro metallizzato.
#52 | GiovanniSpalla il 13/01/2022 14:04:13
Nella didascalia c'è scritto " targhe nere del 1988".
#53 | Markino il 13/01/2022 14:06:46
Grazie Giovanni, sistemata Wink
#54 | GiovanniSpalla il 13/01/2022 14:07:17
Di nulla Smile
Scrivi commento
Per scrivere un commento devi essere registrato