Login
Utente

Password



Recupera Password
Utenti in linea
· Ospiti in linea: 9

· Iscritti in linea: 2
marnile, IL BUE

· Totale iscritti: 1,563
· Benvenuto a: Enricovale03
Immagine
> BMC/Leyland - Altri modelli > Austin 1300 GT << >>
austin1300gttrazpost.jpg
Anno 1972. (trazioneposteriore)

Data: 23/11/2009
Commenti: 18
Visualizzazioni: 2995
Commenti
#1 | Pafer il 23/11/2009 00:42:41
E' il secondo immortalato nel sito...ed identico al primo! ShockShockShock
#2 | atae21 il 23/11/2009 00:57:29
E' vero! La "cugina" milanese della 1300 GT romana! ShockPfft
#3 | Bomber il 23/11/2009 10:05:01
Shock conservata niente male. magari sempre posteggiata all'esterno Shock .WinkWink
#4 | Total III il 23/11/2009 18:42:40
Mancano i rari copriruota bicolore..... Peccato, un auto così rara meriterebbe più riguardo.
Notare che il motore, un 1275 cm3 erogante una settantina di cavalli, è praticamente identico a quello adottato poco dopo dalla Innocenti per la sua Cooper 1300. Smile
#5 | IL BUE il 23/11/2009 21:45:01
Meriterebbe migliori condizioni...
#6 | FIESTALEX il 23/11/2009 22:23:04
Mai vista una dal vivo! ShockShockShock
#7 | Mark B il 24/11/2009 02:30:19
davvero bella!! di sicuro è conservata!!
#8 | audiclassic il 24/11/2009 13:07:28
Questa la conosco, anni fa la vedevo quasi tutti i giorni. Vista la Peugeot 107 che si intravede in fondo la foto parrebbe abbastanza recente, ma quanto? Perchè sono passato di recente un paio di volte da quelle parti e non l'ho mai trovata, temevo il peggio..
#9 | DerrickNAE3 il 24/11/2009 16:54:05
Bella, elegante ed ormai rarissima, meriterebbe le cure di un appassionato e non ci vorrebbe molto...Wink
#10 | danguard76 il 24/11/2009 20:43:51
Queste Morris avevano una tenuta "piatta" grazie alle sospensioni hydrolastic..
#11 | chucknorris il 01/12/2009 15:47:32
Che rarità strabiliante!Shock
#12 | frindel il 01/12/2009 15:49:29
ma questa non fu prodotta anche in Italia dalla Innocenti? Su ruoteclassiche avevo visto un articolo in merito...
#13 | massimo il 01/12/2009 19:39:31
Con la stessa carrozzeria sì, ma con allestimenti completamente diversi: IM3, IM3 S, J4, J4 S, J5. Smile

img687.imageshack.us/img687/2205/im3catena.jpg
#14 | Biohazard il 02/12/2009 10:23:14
Questa è casa mia qualche decennio fa...nel senso che al posto della Innocenti han costruito le case in cui vivo io ora.
#15 | sile650 il 02/12/2009 10:49:06
Shock

Prova a scavare in giardino, che non salti fuori un bel conservato! Pfft
#16 | frindel il 02/12/2009 14:46:02
un altro pezzo dell'Italia che fu...
#17 | carapintadas il 21/02/2010 10:12:46
Bellissima..un vero pezzo di storiaWink
#18 | gian masini il 30/06/2013 00:27:22
Quella della Innocenti fu una parentesi per alcuni aspetti triste. La casa dell'inventore dei tubi per impalcature con il sistema di aggancio a gabbia, produttore dell'unico scooter che abbia potuto infastidire la Piaggio, quando si cimentò anche con le vetture, montando su licenza le Austin britanniche, andò a pestare i piedi alla Fiat. Certo non sarebbe stata la Austin Cambridge, poi scartata, ad impensierire gli uomini del Lingotto, ma sia la A 40 che le future Mini avrebbero potuto dare dispiacere a chi era abituato a non avere concorrenza. La gamma delle Jm3 e J4 era a trazione anteriore, quindi una soluzione tecnica ancora misconosciuta, nel paese dove il tutto dietro era la soluzione più"tranquilla" con Fiat 750 e 500 in testa, Simca 1000 Nsu Prinz e Volkswagen Maggiolino. Innocenti costruiva meglio di Austin o Morris, finiva con più cura. In famiglia avemmo unaJ4 dal 1965 al 1969, quando venne distrutta da una 500 che sbandò sull'asfalto reso viscido dal salino.
Scrivi commento
Per scrivere un commento devi essere registrato