Login
Utente

Password



Recupera Password
Utenti in linea
· Ospiti in linea: 14

· Iscritti in linea: 1
Jack

· Totale iscritti: 1,669
· Benvenuto a: mssimiliano1977
Immagine
> Plymouth > Plymouth Belvedere << >>
belvederebio58.jpg
Anno 1958. (Biohazard)

Data: 04/04/2012
Commenti: 66
Visualizzazioni: 4285
Commenti
#1 | atae21 il 13/09/2010 00:41:12
SPETTACOLARE!!!!!!!!!!!!!!!!!! ShockShockShockShockShockShockShock Con targhe originali è da sbavo....Cool
#2 | iorio il 13/09/2010 00:42:06
molto vissuta..ma viene usata come auto da tutti i giorni??
#3 | makingmovies il 13/09/2010 00:50:09
sai che piacere parcheggiarla!! Shock
#4 | iorio il 13/09/2010 00:51:14
in 52 anni c'avra' fatto l'occhio..
#5 | Minitre il 13/09/2010 01:01:10
ShockShockShockcon tanto di targhe nere originali!!!!
Credo sia molto pratica da parcheggiare in città...GrinPfftWink
#6 | Uno Turbo D il 13/09/2010 08:15:41
Da urlo!!! Quoto Minitre...sarà un bel divertimento parcheggiarlaGrinGrin
#7 | time101cv il 13/09/2010 10:11:33
A giudicare dalla foto, i vicini di casa gli lasciano a disposizione un intero isolato Pfft
#8 | Jeko il 13/09/2010 10:50:24
Una sola parola: STUPENDA!!!!WinkWinkWink
#9 | luca77 il 13/09/2010 11:39:51
time101cv il 13 settembre 2010 09:11
A giudicare dalla foto, i vicini di casa gli lasciano a disposizione un intero isolato

Per forza, sembra Christine la macchina infernale Pfft
#10 | FeDeesse il 13/09/2010 11:45:13
targa nera!! svengo....
#11 | danlib il 13/09/2010 12:26:46
di sicuro il mangianastri suonerà ininterrottamente la colonna sonora di Grease Grin
#12 | Minitre il 13/09/2010 14:20:45
@time101cv:GrinGrinPfftWink
Non voglio dire una cavolata, ma se la memoria non mi inganna potrebbe essere quella di un servizio di ruoteclassiche di alcuni anni fà?
#13 | atae21 il 13/09/2010 14:54:16
Time intendi dire quella trovata semiinterrata in un campo a Sesto San Giovanni? Frown La ricordo anche io ma non so se possa essere questa. Quella era molto conciata e necessitava di un restauro completo; questa invece mi sembra un'incredibile "conservato"! Shock
#14 | time101cv il 13/09/2010 15:21:44
Quella di Ruoteclassiche era un Plymouth Fury del 1958.
#15 | Stefano Daniele il 13/09/2010 18:54:31
Che dire:MASTODONTICA!!
#16 | aledj il 13/09/2010 20:56:42
L'avevo vista anch'io diverso tempo fa ma non avevo notato le targhe quadre! Pare sia pure stata sistemata dato che non mi sembrò così in ordine! ECCELLENTE! Cool
#17 | dedo2000 il 13/09/2010 20:59:21
Christine di Milano,spettacolare!!!!!!!Shock
#18 | Minitre il 13/09/2010 21:30:05
Sì ata, proprio quella.Wink Grazie a time per la precisazione, allora ricordavo male!
Chissà che fine avrà fatto poi, era in condizioni impressionanti, completamente divorata dalla ruggine, anche quella bianca con targa nera quadrata originale Milano...
#19 | luca77 il 13/09/2010 23:02:21
@GTI79:
GTI79 il 13 settembre 2010 11:56
Ho appena finito di leggere Christine la macchina infernale, vi dico solo questo...

L'ho letto anch'io una quindicina d'anni fa e mi sembra di ricordare di aver trovato qualche punto stridente. Stephen King raccontava di una coupè Fury del '57 modello '58, ma in un punto accennò alla presenza delle portiere posteriori (mi pare quando la figlia di Le Bay vi morì dentro), carrozzeria che con le 4 porte in realtà avrebbe dovuto chiamarsi Belvedere.
Non ho più il libro per poter controllare, ti ricordi di aver notato qualcosa del genere?
#20 | iorio il 13/09/2010 23:36:36
ma in che numero di ruoteclassiche era?
#21 | Minitre il 14/09/2010 00:22:53
Purtroppo non me lo ricordo, ma ormai deve essere di qualche annetto fà... ma ricordo perfettamente le foto della Plymouth Fury riesumata dal campo a Milano, un cumolo di ruggine. Doveva essere restaurata da un appassionato, chissà che fine avrà fatto...
#22 | time101cv il 14/09/2010 00:46:13
Era il numero di Ottobre 2006:

http://www.quattr...otagoniste
#23 | vincenzo il 14/09/2010 08:47:42
...si ci sono delle discordanze tra il libro e il film. durante le riprese fu usata la versione due porte, ma nelle scene in cui veniva demolita usarono la versione 4 porte belvedere a cui erano state saldate le portiere, anche perchè la versione due porte era più rara. ho letto che in totale furono distrutte 14 auto e già all'epoca parecchi estimatori del modello protestarono!Grin
#24 | danguard76 il 14/09/2010 10:40:54
Quoto tutti, è una auto di un fascino incredibile, specie alle nostre latitudini..
#25 | Minitre il 14/09/2010 12:09:01
Non Time, quella che intendevo io e ata era un'altra, se non sbaglio era proprio una plymouth belvedere tutta bianca come questa con targhe nere quadrate Milano, l'articolo era di sole due-tre pagine e mostrava le foto del suo recupero dal campo, era completamente infossata nel fango e piena di ruggine. Se non ricordo male sarà stato un servizio del 2004-2005, appena posso controllerò!
#26 | Total III il 14/09/2010 12:28:49
La vettura del servizio a cui fà riferimento Minitre era proprio una Fury, me lo ricordo bene. Smile
#27 | GTI79 il 14/09/2010 13:05:05
Allora, io ho letto 2 volte il libro, guardato almeno una quarantina di volte il film e guardato pure i contenuti speciali su dvd: nel libro ho notato pure io il fatto delle portiere posteriori che ne l film non ci sono.
Per la registrazione della pellicola sono state raccimolate venti Fury e le discordanze frà racconto e film, sono parecchie, in quanto la storia è stata lievemente cambiata (e secondo me migliorata), perchè diventava troppo complicato raccontare in un'ora e mezza che l'auto era posseduta dall'anima del vecchio proprietario.
Più semplicemente nel film è l'auto ad avere un'anima al 100%.
#28 | Minitre il 14/09/2010 13:27:57
Ho ritrovato l'articolo, ho sfogliato tutti i ruoteclassiche del 2003-2004-2005.
Quello in questione è del marzo 2003, pagine 98-99-100-101 e come ricordavo bene era una Plymouth Fury del '58 ritrovata alle porte di Milano in un deposito di rottami a Sesto San Giovanni. Era abbandonata da 30 anni, ancora con targhe nere quadrate originali MI38.....ma radiata d'ufficio.
Adesso invio le foto...
#29 | Biohazard il 14/09/2010 13:42:09
Ho altre foto ma non so come aggiungerele qui sotto...se mi aiutate le invio.

Sono rimasto sbalordito quando l'ho vista. In queste condizioni, assolutamente un conservato, fa ancora più impressione di quelle restaurate che si vedono alle esibizioni.
#30 | vincenzo il 14/09/2010 14:09:54
...si anche io ricordo anche altre discordanze, come ad esempio nel libro c'è come personaggio il fratello del proprietario che ha un ruolo importante mentre nel film appare solo nelle prime scene. comunque bel romanzo molto piu bello del film secondo me.
#31 | time101cv il 14/09/2010 16:11:08
Hai ragione Minitre, è il numero di Marzo 2003, ma non ho trovato nessuna foto online relativa a quell'articolo Sad
#32 | time101cv il 14/09/2010 16:19:05
www.targhenere.net/images/004/belvedere01_zpsqcu8ot0z.jpg

www.targhenere.net/images/004/belvedere02_zps2elt9fsf.jpg

www.targhenere.net/images/004/belvedere03_zpswyrsfdmg.jpg

www.targhenere.net/images/004/belvedere04_zpszgwkntv5.jpg
(foto "Biohazard" )
#33 | Minitre il 14/09/2010 16:21:52
Non ti preoccupare, le ho fatte io!Wink Le ho già inviate a blackboxes66, appena le posta le vedi.
Purtroppo non sono venute benissimo perchè non ho potuto scannerizzarle.
#34 | luca77 il 14/09/2010 16:24:57
Fa davvero impressione Sad
#35 | vincenzo il 14/09/2010 20:08:16
.....che bella!!!!
#36 | IL BUE il 14/09/2010 21:18:40
Lo conosco bene questo servizio... spettacolare!
#37 | Sandrino il 14/09/2010 22:49:51
Se non erro l'autore del servizio,noto estimatore e collezionista di vetture USA,come pure la moglie,attualmente collabora con altre riviste che trattano nello specifico queste auto.Chissà se era sua anche quella e se è riuscito a restaurarla:in Italia arrivarono col contagocce,figurarsi ora quante ne sono rimaste!
#38 | GTI79 il 15/09/2010 17:57:08
Su Gente Motori di qualche mese fà ci fù un'articolo dedicato a persone che in Italia hanno restaurato auto famose di film e serie televisive.
C'era anche un tizio Christine... magari è lui.
#39 | DerrickNAE3 il 30/11/2010 02:36:20
Davvero stupenda e quasi unica con le targhe italiane originali !Wink
#40 | IOM il 02/12/2010 16:05:27
l'ho vista davanti a casa mia qualche mese fa, in movimento e con a bordo dei ragazzi, ho ammirato la decisione del proprietario di lasciarla conservata.
#41 | time101cv il 19/08/2013 07:59:53
www.targhenere.net/images/media/plymouth_tn9275_zps2c953ee4.jpg
(foto "S4" )
#42 | Markino il 19/08/2013 10:50:59
Gran colpo Vincenzo aver ritrovato questa "Belvedere", con la stupefacente, al giorno d'oggi, targa originale di Milano. In grandi città come Milano o Roma le americane non erano affatto rare, almeno fino agli anni '60, come dimostrano frequentemente le riprese casuali del traffico che compaiono in film, documentari e fotografie, ma si estinsero rapidamente negli anni '70 per gli alti costi di gestione e l'eccessiva appariscenza; un esperto dell'argomento, fondatore di una nota rivista, mi ha anche spiegato che il colpo di grazia arrivò da una certa diffusione di queste auto presso comitive di zingari, alle quali le americane di uno o due decenni precedenti furono facilmente associate nell'immaginario collettivo.
La vettura è caratterizzata da una linea ribassata, lanciata per tutto il Gruppo Chrysler nel 1957, e intesa a far percepire d'un colpo come "vecchie" le concorrenti Ford e GM. Lo slogan pubblicitario recitava: "Improvvisamente è il 1960 !". Si trattava comunque di un design piuttosto effimero, e dopo pochi anni quelle pinne smisurate, che sembrano staccarsi prepontemente dalla coda, e l'arcigno frontale apparivano decisamente fuori moda. Da notare i doppi fari, che iniziarono a diffondersi proprio nel 1957 quale soluzione tecnico-stilistica a nuove leggi federali, che stabilivano più elevati standard di illuminazione notturna.
#43 | Markino il 21/09/2013 22:29:07
Autocitazione: lo slogan pubblicitario recitava: "Improvvisamente è il 1960 !"

Allego il depliant con cui era pubblicizzato il modello 1957, e che riportava lo slogan citato.

img15.imageshack.us/img15/7858/fczv.jpg
#44 | Markino il 13/12/2014 20:55:52
E' stata riproposta su Ruoteclassiche di questo mese (la Fury del '58 - n.d.a.)

Piccola soddisfazione personale, quell'articolo, che, manco a dirlo, ho letto avidamente appena acquistato il fascicolo, si apre citando la pubblicità del 1957 di cui ho allegato l'immagine in un mio precedente commento a questo post.
La Fury '58 in livrea Bucksin beige, l'unica disponibile per questo modello top of the line, è nelle mani sicure di uno dei più noti ed esperti cultori italiani di lungo corso di auto americane; inizai a conoscerne la fama sin da quando, giunto al mio primo raduno di Rozzano, il 14 giugno 1987 (sic !), vidi una strepitosa Buick GS 400 del 1968, azzurro metallizzato e con targa originale Roma D3, fresca di acquisto dal precedente proprietario pugliese.
Lo scorso settembre, ad un importante raduno di vetture americane che, all'aeroporto di Rivanazzano, appena fuori Voghera (PV), affianca una famosa "due giorni" di corse di accelerazione (di cui non ho visto neppure un episodio, concentrato com'ero sulle vetture stradali), ho avuto occasione di ammirare e fotografare questo gioiello, il cui complicato ed oneroso restauro è stato ripagato dall'eccellente risultato finale, e di complimentarmi con lo stesso proprietario.
#45 | DarioTs il 17/01/2015 22:25:58
la grande Christine!
#46 | attom83 il 24/03/2015 00:58:52
bellissimo rivederla... la vidi 2 volte in giro per la città, una volta davanti a un teatro un sabato sera di 12-13 anni fa e un'altra parcheggiata in strada, sempre una decina abbondante di anni fa. emozionante, mozzafiato, sontuosa, vero conservato... poi le targhe originali MI sono commoventi! da allora per me è un sogno, assieme a una mustang gialla con strisce nere con cambio manuale targata MI D5 e un'altra americana azzurrognola (a dire il vero un po' scassata) guidata da un eccentrico anziano. nessuno ha notizie di queste altre due?
#47 | hot VWs il 06/04/2015 20:50:03
Molto bella! Se non sbaglio nel libro di Stephen King, la protagonista è proprio una Belvedere 4 porte, non una Fury......
Immaginatevela verniciata di rosso.....Smile
#48 | bullitt il 10/06/2015 00:38:17
porca zozza, che macchina!

mi ricordo che nei primi anni novanta era in vendita, alla merce' della polvere da quello storico rivenditore di fuoristrada land proprio sull'uscita di Cinisello. Altri tempi. tempi non sospetti. il boom delle Harley era cominciato da poco ma le vetture americane erano ancora per pochi, veri appassionati. ora intorno a queste macchine gravitano orde di pagliacci vestiti da carnevale e tatuati anche nel bianco degli occhi. credo che per queste persone l'automobile sia uno dei tanti accessori e che non abbiano in media una vera cultura del ferro made in Detroit.

questa e' meravigliosa. vissuta ma non sfatta. e' tanto che ci incontriamo: buona vita, vecchia Plymouth. spero che a nessuno venga in mente di pasticciarti con inopportuni pinstriping ed elvis a molla che ondeggiano sul cruscotto.
#49 | hot VWs il 03/09/2017 20:04:40
Devo comunicarvi che è stata riverniciata, in due tonalità di blu
#50 | attom83 il 09/09/2017 01:49:15
No dai... non darmi queste notizie...
#51 | free_runner il 09/09/2017 11:39:13
Che rarita', che targa Shock , e che record (?) di visualizzazioni e commenti!
Il posteriore di quest'auto, con i suoi fanalini appuntiti, mi ricorda i fumetti di topolino di 30/35 anni fa, dove in qualche storia deve esserne apparsa qualcuna simile, forse era di Rockerducknerd
#52 | hot VWs il 09/09/2017 14:30:19
No dai... non darmi queste notizie...

Ho le foto, trovate su FB, come per la DS Custom, dopo aver censurato le targhe a chi potrei inviare le foto perchè le pubblichi?
#53 | attom83 il 14/09/2017 22:56:16
Puoi mandarle tramite "invia foto" in alto.
#54 | hot VWs il 26/11/2017 14:22:41
Ho inviato le foto di come è ora, trovate su FB, già da un pò, sono arrivate?
#55 | R 2370 il 08/06/2020 22:37:37
i.postimg.cc/W4wVpz7R/20200608-225700.jpg
è della mia via la vedo da quando ero sbarbato da bianca a cosi
#56 | vittoriale il 09/06/2020 03:11:27
Beh, insomma Frown
Ha perso l'originalità ma temevo peggio...
#57 | attom83 il 06/07/2020 03:00:27
perchè?? Sad
#58 | R 2370 il 21/10/2020 20:59:05
il "peggio" sono quelle freccie applicate Inguardabili :-(
quando era bianca non c'erano
#59 | attom83 il 09/05/2021 15:48:50
Rivista di sfuggita questa mattina, nella (per me) nuova livrea bicolore. Resta sempre il mio sogno proibito, anche se la preferivo bianca con tutte le sue imperfezioni.
#60 | Nathan il 10/05/2021 10:25:12
Un vero peccato. Era affascinante oltremodo così com’era, con la sua patina e le targhe in ferro ossidate.
È una grave mancanza di cultura aver proceduto con un “restauro” così fantasioso e poco conservativo su un mezzo del genere.
In ogni caso, questo modello mi fa sempre venire in mente quel bellissimo evento a Tulsa, dove come capsula del tempo da seppellire per 50 anni avevano scelto proprio una Belvedere (due porte Peró) bicolore bianca e azzurra.
#61 | attom83 il 10/05/2021 23:47:33
È una grave mancanza di cultura aver proceduto con un “restauro” così fantasioso e poco conservativo su un mezzo del genere.

parole sacrosante
#62 | Luka96 il 11/05/2021 16:03:12
Mi unisco al disappunto per queste modifiche, che a mio avviso hanno rovinato l'auto
#63 | Markino il 11/05/2021 16:55:40
Quelle dannate manacce.....
#64 | deltago92 il 19/09/2021 19:26:15
thumbs2.imgbox.com/e6/04/cXAdN5gD_t.jpg
#65 | Jacopo04 il 19/09/2021 21:54:29
Dovevo esserci anch'io a quel raduno Sad
#66 | Frabo187 il 20/09/2021 11:27:42
Era molto meglio prima, a mio modesto ed opinabile parere.
Poi aveva una bella patina sbavv
Scrivi commento
Per scrivere un commento devi essere registrato