Immagine

Fiat 132 1600

fiat132frabo20200317.jpg
Anno 1979 (Frabo187).

Data: 17/03/2020
Commenti: 7
Visualizzazioni: 1003
Commenti
#1 | time101cv il 17/03/2020 09:06:47
www.targhenere.net/gallery2/wp-content/uploads/2020/03/img_2695.jpg
(foto "Frabo187" )
#2 | prof il 17/03/2020 09:40:46
Qualche bottarella di troppo qua e là per questa bella 132 della serie che preferisco (contrariamente al solito: non amo le "ultime" serie) di un colore tipico di questo modello. Meriterebbe un bel maquillage estetico.

P.S.: la Uno rossa sullo sfondo è sporca!!! Grin
#3 | oinotna il 17/03/2020 09:53:19
L'avvistatore proprietario può approfittare di queste giornate a casa per lavarla Smile
#4 | Frabo187 il 17/03/2020 10:10:49
Credo che la laverò in estate, ora come ora la uso per lavoro e stop Pfft
#5 | vivi61 il 17/03/2020 10:32:43
Forse sempre un pò sottovalutata la 132 è una delle auto Fiat berline che preferisco con la 131,auto di sostanza e robusta,anch io preferisco la terza serie,se poi fosse una 2500 diesel sarebbe il top
#6 | Markino il 12/08/2020 20:48:04
Ancora decorosa, nel complesso.
Bel colore, molto tipico del modello.
#7 | LFL il 16/08/2020 18:56:40
La III serie in effetti è oggetto di critiche per l'esterno, in quanto i vari elementi in plastica per qualcuno sembrano stonare con la linea nella quale ci sono ancora molti elementi cromati.

Personalmente, ritengo migliore una soluzione completamente in plastica che misto-metallo plastica, come le 131 I serie, ma non solo: soluzioni simili sono applicate sulle Opel Rekord serie E, ma anche su ben più pretenziose Mercedes-Benz W123, anche se in maniera molto discreta. Molto meglio la soluzione BMW o Volvo, dove l'impatto visivo del metallo era sensibilmente ridotto dal grosso elemento gommato che aveva la stessa funzione estetica della plastica.

E' vero però che certe scelte vanno viste con l'ottica dell'epoca che - almeno per quelli della mia età - non era la nostra, visto che si era adolescenti: occorrerebbe a tale scopo ascoltare cosa ne direbbero i 70-enni Smile

Quello che però è innegabile è che una 132 III serie ha una finitura interna sensibilmente superiore alle due serie precedenti (specie la I serie): quando la Fiat pianificò la III serie 132 - che fino a quel momento aveva avuto un successo di mercato solo sufficiente, nelle intenzioni del Costruttore - stabilì che la 130 doveva andare fuori produzione. Conoscendo la mentalità Fiat, e tenendo conto del flop commerciale - questo sì - dell'ammiraglia, sono abbastanza sicuro che Romiti e i suoi abbiano voluto trasferire forniture e materiali dalla 130 alla III serie della 132: per correttezza debbo dire di non esser ancora riuscito ad avere riscontro di questo, ma il sospetto che - ad esempio - il tipo di velluto dei sedili, o alcune plastiche, o il materiale per insonorizzare, siano identici è molto forte.

In ogni caso, giusta o sbagliata che sia la mia ipotesi, resta il fatto che la finitura interna della 132 III serie sia ben superiore alle serie precedenti: a conferma, l'enorme successo che la III serie ebbe non solo in Italia, ma soprattutto in Germania, che sulla finitura delle auto sono poco disposti a compromesso.
Scrivi commento
Per scrivere un commento devi essere registrato