Immagine

Chevrolet Corvette

chevroletcorvetteberto20210205.jpg
Anno n.c., targhe ZA (berto88fi).

Data: 05/02/2021
Commenti: 8
Visualizzazioni: 617
Commenti
#1 | Transaxle73 il 05/02/2021 09:47:45
La C3è la Corvette che stilisticamente trovo più riuscita. Vista dall'alto ha le forme sinuose di una bottiglia di Coca Cola in vetro.
#2 | Astrale il 05/02/2021 13:39:54
Uno che mette questi cerchi su sta corvette vuol dire che non se la merita...
#3 | prof il 05/02/2021 13:49:14
Concordo.
#4 | 1600 GT il 05/02/2021 14:50:34
Non si può vedere! La Corvette più bella con questi orribili e tamarri cerchi.
#5 | IL BUE il 05/02/2021 17:29:55
Concordo: la C3 è per me la migliore delle Corvette, anche se la coda, frutto del restyling '78 o 79, mi piace poco. Era più pura la precedente. Prediligo gli esemplari dei primi anni, coi paraurti di ferro.
(Si, ho recentemente letto un dossier sul modello, per questo sono preparato Pfft )
#6 | gabford il 05/02/2021 21:18:58
la coda, frutto del restyling '78 o 79

Esatto, la coda in stile fastback è stata introdotta con l'anno modello 1978. L'esemplare in foto dovrebbe invece essere ascrivibile all'anno modello 1980 nonostante, oltre ai cerchi, anche il paraurti posteriore risulti incoerente rispetto alla configurazione attesa.
#7 | Marlon il 05/02/2021 23:32:52
Certo che è un po' un paradosso che su una Corvette come questa i paraurti praticamente non ci siano, mentre quasi tutto il resto della produzione americana del tempo ne sfoggiava di enormi. Stendendo un velo pietoso sulle versioni USA dei modelli europei...
#8 | gabford il 06/02/2021 17:10:06
è un po' un paradosso che su una Corvette come questa i paraurti praticamente non ci siano, mentre quasi tutto il resto della produzione americana del tempo ne sfoggiava di enormi

In realtà devi guardare "oltre la superficie" Wink. I paraurti ci sono eccome, solo che sono sotto pelle: di fatto, la struttura che assorbe gli urti è costituita dall'intero specchio di coda. Questo ovviamente ha permesso di adottare soluzioni estetiche decisamente innovative per l'epoca, considerando che una configurazione dei paraurti simile a quella dell'esemplare in foto era comparsa già con l'anno modello 1974.
Scrivi commento
Per scrivere un commento devi essere registrato