Immagine

Steyr Puch Haflinger 700 AP

steyrpuchhaflingersiralec20220123.jpg
Anno 1972 (sir alec).

Data: 23/01/2022
Commenti: 6
Visualizzazioni: 684
Commenti
#1 | Francesco240D il 23/01/2022 14:23:00
Mezzo bello e affidabile, ancora con prima targa bellunese messa "a forza" nel ristretto specchio di coda.
#2 | mariano il 23/01/2022 22:44:56
Mi chiedevo, i colori disponibili su questo erano:
-Il classico verde un po' militare
-Questo rosso
-Grigio chiaro
-Arancione
-Giallo
Ce n'erano altri oltre a questi? (tutti presenti sul sito tra l'altro).
#3 | silver il 23/01/2022 23:13:35
Mi piace tantissimo
#4 | sir alec il 17/01/2023 20:28:57
Mi chiedevo, i colori disponibili su questo erano:
-Il classico verde un po' militare
-Questo rosso
-Grigio chiaro
-Arancione
-Giallo
Ce n'erano altri oltre a questi? (tutti presenti sul sito tra l'altro).

Io ne ho visti diversi color sabbia (non so se è il "grigio chiaro" che intende Mariano), e un paio bordeaux. Altro
colore piuttosto diffuso è il cosiddetto verde Reseda (che ricorda un po' il verdolino penicillina delle 600 dei primi anni '60) Un'amica di famiglia ne aveva uno color sabbia poi riverniciato in grigio medio e un amico di mio padre ne aveva uno azzurro (anni dopo riverniciato in tinta militare). A suo tempo (primi anni '80) ebbi occasione di viaggiare su entrambi: veicoli lenti, ma inesorabili e inarrestabili. Forse è per queste caratteristiche che chi ne ha uno se lo tiene ben stretto.
#5 | gabford il 17/01/2023 21:51:20
Credo che i colori disponibili fossero in realtà piuttosto numerosi, anche in considerazione degli utilizzi come veicolo speciale.
I colori "militari" erano ad ogni modo almeno due, uno verde oliva e l'altro grigio-brunastro.
#6 | sir alec il 17/02/2023 08:44:49
Codice
Credo che i colori disponibili fossero in realtà piuttosto numerosi, anche in considerazione degli utilizzi come veicolo speciale.




E' possibile che sia così. Le foto dei raduni dedicati a questo mezzo (come quello di Merano) offrono un buon riscontro in questo senso. Peraltro, viste anche le dimensioni ridotte, è anche un veicolo facile da personalizzare (come dimostrano gli esempi da me citati; per esempio, di quello azzurro, che era anche ritargato e quindi era stato probabilmente preso di seconda mano, mi sono chiesto se la sua successiva riverniciatura non sia stata un ritorno alle origini). Sul tema sarebbe interessante sentire un appassionato (anni fa ho avuto dei contatti con un "haflingerista" che bazzicava questo sito).
Scrivi commento
Per scrivere un commento devi essere registrato