Immagine

Alfa Romeo Alfasud 1.5 Q.Oro

alfasud1600gt20220320.jpg
Anno 1982 (1600 GT).

Data: 20/03/2022
Commenti: 8
Visualizzazioni: 975
Commenti
#1 | atae21 il 20/03/2022 10:29:40
Mi è venuto in mente che se fossi un facoltoso collezionista e scegliessi le Alfa Romeo, cercherei tutte le versioni "Quadrifoglio" (oro, platino, verde...) dall'Alfasud passando per Alfetta, 33, 145, 75, 90, Alfa 6 e quant'altro sia stato abbinato a questo simbolo. Sarebbe una collezione piuttosto curiosa e interessante. Grin
#2 | Markino il 20/03/2022 10:31:33
Pezzo di notevole pregio intrinseco, dal.mio punto di vista.
Rarissime le unità superstiti, a prescindere dalle condizioni, ma già all'epoca, data la commercializzazione tardiva nell'ambito di un modello che iniziava a vendersi a fatica, non era affatto facile incrociare una "Quadrifoglio" per strada.
Questa sembra pure in buona forma, probabilmente rimasta da sempre nella provincia di prima targatura.
#3 | tonymura il 20/03/2022 11:58:49
Stupendo esemplare e bellissima anche la foto.
#4 | bob91180 il 20/03/2022 12:33:39
Ottimo esemplare con motore prestazionale , merita cerchi in lega adeguati ...
#5 | Uno Turbo D il 20/03/2022 13:44:48
Apprezzo molto l'Alfasud in entrambe le serie, questa rarissima Quadrifoglio Oro é stupenda. Su internet rimase in vendita per molto tempo un esemplare identico, ma più usurato, targato IS, chissà se è stato salvato...
#6 | Total III il 20/03/2022 16:38:29
L' Alfasud Quadrifoglio Oro è una delle versioni più interessanti della celebre media Alfa. Lanciata nel periodo di declino commerciale del modello, era in pratica una "summa" di tutti i miglioramenti apportati al modello negli anni, fra i quali spiccavano il portellone e il bel motore 1.5 con alimentazione singola da 95 CV.
La prova su strada di Quattroruote enfatizzò l'ottimo rapporto prestazioni - consumi, l'innegabile miglioramento delle finiture, la posizione di guida ancora perfetta, la maneggevolezza e la tenuta di strada. In pratica, le ultime critiche riguardavano qualche eccessiva vistosità estetica tipica di questa versione (come la mascherina argento) e il prezzo elevato.
Il limitato tempo di produzione non permette di parlare di successo di vendite, ma lo stesso concetto di "lusso" fu traslato sulla nuovissima 33, che pur con un look simile all'antenata, da una parte le era superiore (alzacristalli elettrici compresi nel prezzo e non più "optional imposto", check control e trip computer) e dall'altra denunciava qualche mancanza (il motore, curiosamente privato dell'alimentazione singola, erogante soli 85 CV).
Una curiosità: in Sudafrica, dove l'Alfa era molto popolare e contava su una gamma tutta sua assemblata nello stabilimento locale, venne lanciata la "Superhatch 1500", sostanzialmente analoga alla quadrifoglio oro nostrana ma con rivestimenti più vistosi. Contemporaneamente venne resa disponibile la "GTA" con motore da 105 CV, in pratica una "Ti Quadrifoglio Verde" con carrozzeria a cinque porte, dato che la variante a tre porte non venne mai fabbricata nella "succursale" sudafricana.
#7 | 1600 GT il 21/03/2022 10:15:40
Un conservato da paura, con ancora la vetrofania, la targhetta e il portatarga della defunta concessionaria Alfa Romeo Texauto ancora intatte. E come rombava.
#8 | IL BUE il 21/03/2022 10:45:47
E' l'unica versione che considero della Sud Restyling '80. La preferisco bronzo, ma anche questo colore le sta molto bene.
Scrivi commento
Per scrivere un commento devi essere registrato