Immagine

Lancia Prisma 1300

lanciaprismagiant20220329.jpg
Anno 1984 (Giant).

Data: 29/03/2022
Commenti: 12
Visualizzazioni: 784
Commenti
#1 | time101cv il 29/03/2022 10:05:31
www.targhenere.net/gallery2/wp-content/uploads/2022/03/prisma1300to7aa.jpg
(foto "Giant" )
#2 | IL BUE il 29/03/2022 10:28:09
Tolte le presine del forno, è un esemplare molto bello, col surplus del (presumo) portatarga originale
#3 | tonymura il 29/03/2022 10:41:47
Le presine del forno Grin
#4 | Francesco240D il 29/03/2022 12:13:57
Credo siano anacronistiche. Per il resto, seppur in motorizzazione base, è ottima per condizioni, tinta e targa. Non cambierei neanche i cerchi.
#5 | 1600 GT il 29/03/2022 15:01:18
A me invece i paraspruzzi mi ricordano sempre i camion, non so perché. Infatti sulle auto non mi piacciono proprio. Al di là di ciò, veramente incantevole
#6 | mariano il 29/03/2022 15:13:13
A me invece i paraspruzzi mi ricordano sempre i camion, non so perché

Probabilmente perché li hanno TUTTI i camion da sempre, mi sembra siano addirittura obbligatori da C.d.S.
A me in ogni caso piacciono e direi che su questo ottimo esemplare stanno divinamente.
#7 | LELERITMO il 29/03/2022 17:27:27
Un gran bel ferro Grin..peccato il gancio traino
#8 | S4 il 29/03/2022 19:46:30
Stato d'uso ammirevole, 38 anni portati d'incanto, sarà la nobile targa... Pfft
#9 | deltago92 il 29/03/2022 22:03:15
Credo siano anacronistiche.

No, sono corrette. Ne ho un paio uguale in soffitta ancora nella confezione originale e sul cartoncino c'è scritto "per Delta e Prisma" .
In questo esemplare devono restare dove sono assieme agli enormi antiturbo (forse Parimor) .
#10 | time101cv il 29/03/2022 22:07:54
Nel condannare i paraspruzzi posteriori bisognerebbe tener conto del fatto che negli anni '70 e '80 erano un accessorio after market molto gettonato. Ricordo che mio padre, preso dall'entusiasmo, li montò sulla sua Ritmo del '79, ma durarono pochi mesi, dato che in breve tempo riuscì a perderne uno Pfft , e a quel punto tolse anche l'altro.
#11 | attom83 il 30/03/2022 00:25:10
a me tendenzialmente i paraspruzzi piacciono, meno su auto eleganti come la prisma. c'è da dire che se venissero montati più spesso (soprattutto sulle auto con poco sbalzo posteriore) ci sarebbero meno bestemmioni per sassolini che schizzano sui parabrezza in autostrada.
#12 | Markino il 30/03/2022 01:23:23
ci sarebbero meno bestemmioni per sassolini

A proposito di paraspruzzi e imprecazioni, mi è rimasto nella memoria un articoletto pubblicato su uno dei più vecchi Ruoteclassiche (dicembre '88), in risposta ad un lettore che chiedeva notizie sulle origini del suddetto accessorio. A testimonianza del suo impiego già in tempi lontani, veniva mostrata una pubblicità degli anni '20 della ditta Alessandro Pizzorni di Milano, che produceva una bardatura per la ruota, quasi rasoterra e alta sino alla parte inferiore del cerchione, fissata in alto al parafango con una staffa che - parrebbe dal disegno - proseguiva agganciata al mozzo ruota, "l'insuperabile apparecchio SOL", in seguito definito a grandi lettere "Il paraspruzzi", il quale, proseguiva il testo, "protegge il pedone salvandolo dall'insudiciamento dello sguazzo dell'automobile, ed elimina la causa di un giusto rancore, di maledizioni, di bestemmie. Giusitifca il diritto dell'automobilista, consolida quello del pedone." Grin
Costo del dispositivo completo per quattro ruote: tipo piccolo L. 600, tipo grande L. 800 (direi una bella somma); "cedonsi rappresentanze ai garages", era la chiosa.

Molto bella e curata la "Prisma" in foto, rifinita nella tinta all'epoca più in voga.
Scrivi commento
Per scrivere un commento devi essere registrato