Immagine

Ford Taunus 1.3 "Bravo" 4p.

fordtaunusenricovale20240226.jpg
Anno 1982 (Enricovale03).

Data: 28/02/2024
Commenti: 26
Visualizzazioni: 1396
Commenti
#1 | atae21 il 28/02/2024 09:41:53
Una delle ultime in attesa della nuova Sierra, presentata proprio a fine 1982. Auto che propose concetti estetici completamente opposti alla tradizionale Taunus. La cilindrata più bassa, cioè la 1,3 litri, fu da sempre molto gettonata sulle Taunus mentre direi quasi ignorata sulle Sierra (disponibile solo nei primi anni di commercio), vendute perlopiù in cilindrate più alte o a gasolio.
#2 | astraG il 28/02/2024 09:47:37
Un monolite.
Da amante delle linee squadrate la apprezzo particolarmente a maggior ragione per la colorazione azzeccata.
Una piccola Granada concettualmente ed esteticamente, molto in linea con i gusti del periodo in cui l'acquirente valutava attentamente la capacità di carico del bagagliaio.
#3 | bob91180 il 28/02/2024 11:48:33
Ottimo esemplare , ma con cronica sottomotorizzazione italica
Simpatica e coerente la targa "T"aunu"S"
#4 | Markino il 28/02/2024 13:17:51
Serie speciale (che non ricordavo) di fine produzione, presumo lanciata per arginare l'inevitabile calo di vendite, sulla nostra piazza oramai fiacche, per un esemplare che offre il fascino - avvertito da molti di noi - delle immatricolazioni "tardive".
Vettura spaziosa e confortevole, ma, qui, con motorizzazione inadeguata; tonalità molto gradevole.
Potrebbe tuttora "dormire" in strada; le condizioni sembrano comunque lodevoli.
Nel complesso, pur preferendo di gran lunga l'americaneggiante "Knudsen" dei primi anni '70, è un buon avvistamento, ben valorizzato dal suggestivo scatto notturno.
#5 | Frabo187 il 28/02/2024 14:10:23
Serie speciale (che non ricordavo)

Nemmeno io, sempre bello scoprire informazioni nuove.
Colgo l'occasione per postare uno scatto dell'amico "Monio", che mi inviò nel Marzo 2023:

i.postimg.cc/d3871pDy/IVXM4496.jpg
#6 | blackboxes66 il 28/02/2024 14:30:17
Nemmeno io la ricordo, in compenso ricordo la Conquest, nata nel corso del 1982 e disponibile anche con motore 1.6.
#7 | Markino il 28/02/2024 15:16:33
Magnifica immagine dinamica, da dépliant.
#8 | mariano il 28/02/2024 19:31:33
Ignoravo totalmente l'esistenza di questa versione speciale, facendo qualche ricerca vedo che è stata lanciata nel 1981 e, a dispetto del nome italiano, era venduta in molti paesi europei. A occhio e croce direi che si trattava di una versione base con qualche accessorio extra, forse la tinta dell'esemplare in foto però era esclusiva di questa versione.
Agevolo una foto pubblicitaria trovata sul web dov'è raffigurato un esemplare identico ed è possibile vedere anche il logo stilizzato di questa versione.

live.staticflickr.com/1627/24570881751_e851395289_z.jpg
#9 | Markino il 28/02/2024 19:42:20
a dispetto del nome italiano, era venduta in molti paesi europei.

"Bravo" è un'esclamazione/aggettivo utilizzato in diversi contesti anche in altre nazioni europee, ad esempio, mi pare, negli spettacoli teatrali/lirici, e, in generale, come espressione di approvazione; in Gran Bretagna, può essere menzionato nello "spelling" per rappresentare la lettera B.
#10 | Luka96 il 28/02/2024 20:07:10
Ricordo quando sono stato in Austria, che nei supermercati c'era un'aranciata di nome Bravo prodotta dall'azienda austriaca (ma che vende un po' in tutto il mondo) Rauch.
Poi Bravo è pure un cognome sudamericano, diciamo che è una parola molto internazionale, non è solo italiana.
Riguardo la Taunus non conoscevo questa serie speciale.
#11 | deltago92 il 28/02/2024 21:08:14
"Bravo" è un'esclamazione/aggettivo utilizzato in diversi contesti [...] in generale, come espressione di approvazione

In alcuni casi però ha un significato negativo, in quanto deriva dal latino "pravo" e vuol dire malvagio, cattivo (le anime prave citate da Dante ne sono un esempio) : le "bravate" o le "notti brave" non sono certo eventi di cui essere orgogliosi. Wink
#12 | gabford il 28/02/2024 22:05:41
Questo esemplare dovrebbe provenire nello specifico dal mercato belga, al quale questa serie fu riservata con dettagli specifici per il solo 1982.
A differenza dell'esemplare nella brochure postata da mariano, in particolare, si possono apprezzare decals laterali bicolori e i cerchi sportivi in acciaio.

PS: noto però che nella foto postata da Frabo sembrano non esserci le decals laterali, così come uno degli adesivi posteriori. Sarebbe interessante sapere se lo scatto di Enricovale03 è più o meno recente.
#13 | Luka96 il 28/02/2024 22:37:40
In alcuni casi però ha un significato negativo, in quanto deriva dal latino "pravo" e vuol dire malvagio

I bravi dei Promessi sposi ad esempio.

Questo esemplare dovrebbe provenire nello specifico dal mercato belga

Ecco perché è l'unica avvistata in 16 anni di avvistamenti del sito! Shock
#14 | atae21 il 28/02/2024 22:41:07
Che dalla foto di una Ford Taunus si arrivi a citare Dante e il Manzoni.... cosa che può accadere solo qui. Non ho parole. claps
#15 | S4 il 29/02/2024 02:51:19
"Bravo" è un'esclamazione/aggettivo utilizzato in diversi contesti anche in altre nazioni europee

È anche la seconda lettera dell'alfabeto fonetico NATO.

le anime prave citate da Dante ne sono un esempio

Guai a voi, anime prave! Pfft
#16 | tonymura il 29/02/2024 09:15:48
Una piccola 1.3 in corsia di sorpasso!!! Smile beh le piccole a volte stupiscono, come a me ieri, una piccola metro surf, inedita Shock, che andava sin troppo! Abituato a vedere queste auto sempre guidate piano, o mezze rattoppate, debbo dire fa un certo effetto.
#17 | Markino il 29/02/2024 10:04:42
Dalla prospettiva, sembra aver sorpassato un pullman o un furgone/autocarro.
#18 | Frabo187 il 29/02/2024 10:20:18
Dalla prospettiva, sembra aver sorpassato un pullman o un furgone/autocarro.

Un TIR, per l'esattezza. Grin
#19 | mariano il 29/02/2024 17:43:22
Apprezzo molto come da una mia banale affermazione si sia scatenato un vero e proprio dibattito lessicale. Grin
Se posso aggiungere una cosa, mi sembra di ricordare che Bravo sia nella top 3 delle affermazioni italiane più utilizzate dagli stranieri, dove al top c'è "mamma mia".

A differenza dell'esemplare nella brochure postata da mariano, in particolare, si possono apprezzare decals laterali bicolori e i cerchi sportivi in acciaio.

Ammetto di aver pensato che le decals laterali fossero semplicemente scolorite, come spesso accade. Sui cerchi hai ragione, dalla prospettiva non si capiva bene quali fossero.
#20 | Francesco240D il 29/02/2024 20:49:10
Esemplare stupefacente sebbene sottomotorizzato, in tinta molto elegante e raffinato. Su 4R del marzo 1981 questa versione non viene nominata.
#21 | gabford il 29/02/2024 21:40:57
Su 4R del marzo 1981 questa versione non viene nominata.

Come è stato scritto più sopra, questa serie speciale (in diverse declinazioni) è stata disponibile su vari mercati europei, ma non quello italiano.
#22 | gabford il 29/02/2024 21:45:47
"Bravo" è un'esclamazione/aggettivo utilizzato in diversi contesti anche in altre nazioni europee

Bravo in spagnolo assume anche il significato di "feroce, coraggioso, valoroso". Mi stupisce che nessuno abbia richiamato un pilastro del motorismo mondiale come la Ebro Bravo ROTFL.
#23 | deltago92 il 29/02/2024 22:24:23
Ed il Piaggio Bravo dove lo mettiamo? Pfft
#24 | Luka96 il 29/02/2024 22:53:48
Aggiungo la Fiat 131 Brava e Superbrava, nome con cui la Fiat vendeva la 131 negli Stati Uniti (secondo Wikipedia solo in California aveva questo nome, ma sinceramente mi sembra un po' strano). Poi riciclarono il nome per la Bravo e la Brava anni 90.
#25 | Strabuzov il 29/02/2024 23:57:15
la Bravo

Quest'ultima divenne Bravissimo in Giappone, perché lì Bravo era il nome di un furgoncino Mitsubishi.
#26 | sir alec il 13/05/2024 20:10:34
Versione a me totalmente ignota (così come la sua storia) prima di vederne un esemplare su Targhenere. E' proprio il caso di dire "Bravo" all'avvistatore Smile
Scrivi commento
Per scrivere un commento devi essere registrato