Immagine

Ford Escort 4p.

fordescortgabford20130130.jpg
Anno 1975 (gabford).

Data: 31/01/2013
Commenti: 4
Visualizzazioni: 1273
Commenti
#1 | gio65pi il 31/01/2013 13:08:13
La Escort 2a serie l'ho sempre trovata piuttosto anonima. Sono molto più legato alla 1a serie (ce l'aveva il mio babbo) che aveva una linea molto più elegante. Nulla da dire sulla meccanica e sul motore: il 1.1 era lento ma macinava kilometri su kilometri, la nostra è stata data via dopo 16 anni e più di 200mila km sulle spalle ancora in ottima forma.
#2 | Markino il 31/01/2013 13:25:48
La Escort 2a serie l'ho sempre trovata piuttosto anonima

Concordo con Gio. Il numero corrente di Automobilismo d'epoca dedica un ampio e interessante servizio alla Escort mk2, che tuttavia non mi ha mai comunicato alcuna emozione, complice, a mio modesto giudizio, la sagoma squadrata, razionale ma senza particolari "guizzi" di originalità, e la linea di cintura e il padiglione piuttosto alti in rapporto alla larghezza della vettura. Trovo senz'altro più gradevole la versione originaria del 1969, caratterizzata da un andamento più sinuoso e da una sagoma meno massiccia.
#3 | Caracciolo il 02/02/2013 15:26:41
Concordo in pieno con Markino, questa serie di Escort era pittosto infelice e se posso dirlo mi sembra sia nata già vecchia nel 1975.
Generalmente era diffusa nelle versioni super economiche, addirittura c'era anche una serie 900 di accesso alla gamma, se si pensa a quanto era carina e alla moda la Fiesta il confronto è impietoso.
Quando uscì la nuova Escort, che forse per fa dimenticare la tristezza di questa doveva chiamarsi Erika, sembrava tutta un'altra macchina.
#4 | gabford il 03/02/2013 03:06:59
@Caracciolo: infatti la vettura in foto dovrebbe avere proprio la motorizzazione base (939 cc).
L'esemplare stava anche messo peggio di quanto non appaia in foto, con numerose colature rugginose che scendevano dal lunotto lungo il cofano posteriore (come si vede, un lampione illuminava proprio quel punto).
Concordo sui giudizi estetici. La Escort terza serie, unica targa nera che ho guidato, era decisamente un'altra macchina.
Scrivi commento
Per scrivere un commento devi essere registrato