Immagine

Rolls Royce 20/25

bentleyfil20170916.jpg
Anno 1934, targhe europee del 2009 (fil82).

Data: 16/09/2017
Commenti: 5
Visualizzazioni: 1013
Commenti
#1 | time101cv il 16/09/2017 10:15:55
Lascio a chi è più esperto di me l'identificazione del modello Wink
#2 | Markino il 16/09/2017 15:36:24
Filippo mi aveva proposto in anteprima questo bellissimo scatto circa 6 mesi fa, per affinare l'identificazione partendo dai dati dell'AdE - 3699 cm3, 73 kw, prima immatricolazione 01/01/1934 - ma col tempo che scarseggia per fare qualunque cosa che non sia lavorare sui budget.....buonanotte... Sad
D'altronde, non è certo facile dare un nome a vetture di questo calibro: erano tutte diverse, considerata la possibilità di farle allestire da carrozzieri esterni, in Gran Bretagna (Mulliner, Hooper e Park Ward tra i più noti) o direttamente nel paese di destinazione del pianale (spesso, gli Stati Uniti), per renderle conformi ai gusti e alle esigenze di una clientela talmente facoltosa da potersi permettere automobili costose quanto una lussuosa residenza. L'estetica, per chi riesce a districarsi nei canoni tipici degli anni '20 e '30, può rimandare ad un periodo diverso da quello di effettiva costruzione, e quindi confondere l'occhio smaliziato, essendovi realizzazioni dal disegno molto moderno per l'epoca, ed altre dalle forme molto tradizionali e quasi "sorpassate".
Ora, con un minimo di calma, e con il dovuto beneficio di inventario, azzardo che potrebbe trattarsi di una Rolls Royce "20/25", con carrozzeria chiaramente di tipo Sedanca de Ville/Coupé de Ville, ossia con posto dell'autista a copertura rimovibile, separato da vetri divisori dall'abitacolo riservato al padrone/passeggero.
Indiscutibilmente, pezzo che appartiene ad un genere di automobili magnifiche e sontuose (è quasi impossibile trovarne una "brutta" ), anche se, volendo - e potendo - orientarmi su una macchina di questa epoca e categoria, cercherei in prima battuta una coeva Lancia "Astura", o un'Isotta Fraschini "Tipo 8" (peraltro, molto più costosa), di poco anteriore.
#3 | Marlon il 16/09/2017 16:19:06
Italiana da sempre quindi, avesse ancora le targhe dell'epoca ShockShockclaps
#4 | Markino il 16/09/2017 16:32:25
Mah, dubito fortemente sia italiana da sempre.
Più probabile che il dato sia stato inserito all'epoca dell'importazione; abbiamo già notato altri casi simili.
#5 | Marlon il 17/09/2017 00:11:20
Ah, non credo che mi sia mai capitato un caso del genere, che io sappia almeno. La data che trovo la considero d'ufficio quella della prima immatricolazione italiana
Scrivi commento
Per scrivere un commento devi essere registrato