Immagine

Ford Consul Cortina De Luxe 4p.

fordconsuldeltago20181024.jpg
Anno 1964 (deltago92).

Data: 24/10/2018
Commenti: 7
Visualizzazioni: 1336
Commenti
#1 | time101cv il 24/10/2018 08:24:48
www.targhenere.net/gallery2/wp-content/uploads/2018/10/ford_cortina_1964_2.jpg
(foto "deltago92" )
#2 | astraG il 24/10/2018 08:31:16
Personalmente i miei gusti sono piu' orientati verso il prodotto italiano degli anni 60 e nello specifico Alfaromeo e Lancia ma questa Ford e' uno spettacolo sia per condizioni che per colore.
Chiccosa, grintosa e dalla spiccata personalita'.
#3 | bob91180 il 24/10/2018 10:59:07
Esemplare eccellente e molto curato ... la verniciatura e' di fantasia ... la versione super aveva una doppia molura che bordava la scalfatura a freccia ...
#4 | gabford il 24/10/2018 19:12:19
Avvistamento eccellente, complimenti ad Agostino Smile.
#5 | deltago92 il 24/10/2018 22:16:30
Ha sorpreso anche me questo avvistamento, pur non essendo il mio genere di auto, perchè l'ho fotografata nel paese natale di mia mamma. Paese che frequento fin da piccolo, ma l'auto non l'avevo mai vista.
#6 | Alfa33 il 24/10/2018 22:31:15
Ottimo avvistamento, esemplare molto bello ed interessante, come altri modelli Ford dello stesso periodo storico.
#7 | Markino il 25/10/2018 21:02:00
Avvistamento assai prelibato per un amante delle Ford britanniche e tedesche più datate come il sottoscritto. Le condizioni, data la provincia di targatura, e di probabile residenza di lungo corso del veicolo, potrebbero essere il mero frutto di un utilizzo accorto lontano dalla baraonda dei grandi centri, circostanza che ha favorito la preservazione di vetture divenute nel tempo "esotiche", le quali, in altri contesti, sarebbero state rottamate senza tanti complimenti. Difficile ipotizzare a quando risalga la verniciatura in contrasto della fascia sulla fiancata, certamente non originale e di sapore "Cortina Lotus" - anche se in quel caso la tonalità è diversa - ma, a mio giudizio, di buon gusto e "credibile" per l'epoca e il genere di vettura.
Modello che godette di un breve ma significativo successo sul nostro mercato, con 12.874 unità immatricolate nell'esercizio 1963, bottino notevole per una vettura di qualche tono, oltretutto estera, nonché gravata dai dazi in quanto la Gran Bretagna non faceva ancora parte della zona di libero scambio istituita con la CEE. La forte ascesa delle importazioni di automobili, che incidevano molto su una bilancia commerciale in rilevante passivo, fu uno dei fattori che determinarono la stretta creditizia e gli altri provvedimenti volti a raffreddare la domanda e l'inflazione, e ai quali si deve la famosa "congiuntura", ossia la bassa (per quell'epoca) crescita del 1964. Furono proprio le vetture straniere a farne le spese, con una contrazione complessiva di oltre un terzo rispetto al 1963; ancora peggiore il risultato della "Cortina", crollata nel 1964 a 4.246 esemplari, appena un terzo rispetto al consuntivo dell'anno precedente.
Le unità superstiti sulle nostre strade sono mosche bianche, e la situazione non doveva essere molto diversa già una ventina di anni fa; ricordo, all'ultima mostra-scambio di Reggio Emilia, una due porte turchese, con targhe originali BO 18, molto seducente nelle sue condizioni di "conservato".
Scrivi commento
Per scrivere un commento devi essere registrato