Immagine

Alfa Romeo Alfasud Super 1.2

alfasudfrabo20210105.jpg
Anno 1979 (Frabo187).

Data: 05/01/2021
Commenti: 22
Visualizzazioni: 1352
Commenti
#1 | time101cv il 05/01/2021 10:18:49
www.targhenere.net/gallery2/wp-content/uploads/2021/01/img_6914.jpg
(foto "Frabo187" )
#2 | Markino il 05/01/2021 10:21:16
Varda lì, che spettacolo...
#3 | IL BUE il 05/01/2021 11:59:50
I sedili di questa versione, perlomeno alla vista, credo siano di una comodità abbastanza notevole
#4 | Frabo187 il 05/01/2021 13:49:03
Da un paio d’anni la vedevo spesso in vendita alle fiere del Nord Est, specialmente in zona Emilia Romagna. Da qualche mese è comparsa in un noto parcheggio della mia città, di solito è coperta totalmente da un telo per auto.
#5 | Markino il 05/01/2021 14:38:49
Hai ragione: l'avevamo incrociata alla fiera di Reggio, a inizio primavera 2019, e poco dopo l'ho ritrovata a Novegro.
#6 | SebaRaba1961 il 05/01/2021 16:47:17
Da cosa si capisce che è la versione Super?
#7 | blackboxes66 il 05/01/2021 17:38:12
Dai paraurti e dalla presa d'aria sul cofano (oltre che dalla scritta sul montante posteriore, qui in foto illeggibile). Mascherina e cromature erano già presenti sulla precedente L/5m. Dentro, dalla plancia e dai rivestimenti.
#8 | blackboxes66 il 05/01/2021 17:41:12
La targa disposta in orizzontale mette in evidenza la maniglia per l'apertura del bagagliaio, in pratica un semplice pezzo di lamiera fissato al cofano con due rivetti. In origine era destinato ad essere coperto dalla targa quadrata (o disposta su due righe). Solo con la terza serie la Casa ha modificato il lamierato facendolo sparire, unitamente alle cerniere esterne.
#9 | 1600 GT il 05/01/2021 17:46:03
Un vero spettacolo! Sembrerebbe essere un conservato mai restaurato. Complimenti al proprietario.
#10 | ARGiuliasuper il 05/01/2021 17:53:20
Aggiungo che la Super ha anche i profili inox sui gocciolatoi e che la modifica ai paraurti consiste nell'applicazione di un paracolpi nero. Internamente c'è anche una nuova console portaoggetti.
Bellissimo e ben tenuto esemplare.
Il particolare della rozza maniglia del bagagliaio non lo conoscevo.
#11 | polar il 05/01/2021 18:41:23
Questo esemplare era presente anche al CRAME del 2019, avevo anche inviato le foto in fase di scarico pre-esposizione..
#12 | blackboxes66 il 05/01/2021 19:49:24
Il particolare della rozza maniglia del bagagliaio

Rozza è l'aggettivo perfetto... GrinROTFL

Purtroppo l'Alfasud, macchina di un certo prezzo, aveva particolari di finitura che rappresentavano scivoloni incredibili di progetto. Oltre a questo, vi erano, ad esempio, le maniglie interne sui pannelli porta costituite da una striscia di plastica (o gomma?) fissata al pannello stesso con una fascetta metallica avvitata...
#13 | S4 il 05/01/2021 20:59:20
unitamente alle cerniere esterne

Su una vecchia rivista dell'epoca, avevo letto che per non sottrarre spazio al bagagliaio con ingombranti supporti interni, si scelse la rudimentale soluzione delle cerniere esterne.
#14 | blackboxes66 il 05/01/2021 22:18:54
La impose ad uno sconcertato Giugiaro Rudolph Hruska in persona. Anni dopo, dinanzi al successo della Golf, Giugiaro non le mandò a dire all'ingegnere viennese: ha visto che la gente non bada a qualche centimetro in meno nel baule?
#15 | tonymura il 05/01/2021 22:20:22
Grande auto l alfasud... se dovessi scegliere.. assolutamente la mk1 seppur più sofferente la ruggine
#16 | deltago92 il 05/01/2021 23:57:09
Riporto un aneddoto letto anni fa su una rivista, mi pare fosse Ruoteclassiche. Da quello che ricordo, la leva a destra del volante fa funzionare sia i tergicristalli (ruotandola) che la ventola del riscaldamento (muovendola in verticale): pare che inizialmente fosse stata progettata con il funzionamento inverso, solo che al momento della presentazione alla stampa alcuni giornalisti azionarono involontariamente la suddetta leva facendo partire i tergicristalli perché troppo vicino al volante, quindi corsero ai ripari "girando i fili" in modo da scongiurare disguidi durante la guida.
Purtroppo non ho mai avuto il piacere di salire su un'Alfasud, mi confermate questo dettaglio?
#17 | time101cv il 06/01/2021 01:04:03
Mi pare fosse proprio così.
Dell'Alfasud di famiglia, una delle ultime prodotte, quindi in teoria tra le meglio rifinite, ricordo che per aprire le portiere posteriori non bastava tirare la maniglia interna, era consigliabile un'energica gomitata alla portiera. Grin Il che non era proprio il massimo in spazi angusti. Pfft
#18 | ARGiuliasuper il 06/01/2021 02:31:24
Sì, era così. Ruotando la leva si potevano ottenere due crescenti velocità per i tergicristalli. Confermo che anche le Giulia richiedevano spesso delle decise spallate per l'apertura degli sportelli. Ma l'Alfa Romeo del tempo non badava a queste superflue finiture.
#19 | Transaxle73 il 06/01/2021 12:47:06
Sull'Alfasud 1.2 di mio padre ero troppo piccolo per ricordare come si aprissero e chiudessero gli sportelli però sulla Giulia Nuova Super non ricordo che bisognava lavorare di gomito per aprire gli sportelli. Idem sull'Alfetta che ho attualmente, certo bisogna essere più "energici" rispetto a un'auto attuale ma non eccessivamente.
#20 | LFL il 06/01/2021 18:39:57
Pur condividendo le considerazioni sulla finitura dell'Alfasud (e delle Alfa Romeo in generale, almeno fino ai primi anni '80), va comunque detto che soluzioni simili per la chiusura delle portiere era adottata da diverse Case: all'epoca il segmento C era considerato più come un "B superiore" che come un vero e proprio segmento a se stante. Qualche esempio? Sorvoliamo sulla generazione precedente (ad esempio, le Renault 8 e 10 avevano non solo le maniglie descritte, ma anche i vetri posteriori scorrevoli anziché discendenti!), tra i modelli coevi c'erano Renault 6 e Simca 1100 LS (solo la GLS aveva i braccioli). La 128 invece aveva i braccioli, ma erano davvero miseri ed economici.

Furono due i modelli che a metà ani '70 definirono il segmento C così come lo conosciamo ancora oggi: Volkswagen Golf e Renault 14, che rappresentarono una svolta per entrambe le Case.
#21 | ARGiuliasuper il 06/01/2021 20:15:28
Un mio amico ha recentemente scambiato una Giulia NS per una Fiat 500 C proprio per questo motivo: era stufo di sportelli che non si aprivano e che non si chiudevano. Anche la mia Giulia a volte mi dà problemi allo sportello del guidatore. Le Giulia che abitavo negli anni '70, all'epoca nuove, avevano problemi analoghi.
In famiglia abbiamo avuto le R8, le Simca 1000 e la 128. La finitura era adeguata alla loro classe e ne accettavamo le scomodità. La Giulia la confrontavamo con la Fiat 125, con le Citroen DS e le Lancia e nel confronto sulla cura dei particolari la Giulia ne usciva perdente. Detto questo, il mio nickname denuncia palesemente le mie preferenze.
#22 | time101cv il 16/09/2021 00:42:18
www.targhenere.net/gallery2/wp-content/uploads/2021/09/img_10461_1_berto_tn59701.jpg
(foto "berto88fi" )
Scrivi commento
Per scrivere un commento devi essere registrato