Login
Utente

Password



Recupera Password
Utenti in linea
· Ospiti in linea: 13

· Iscritti in linea: 0

· Totale iscritti: 1,675
· Benvenuto a: lucacava
Immagine
> Alfa - 1750 berlina > Alfa Romeo 1750 berlina << >>
alfaromeo1750fil20140116.jpg
Anno 1971, targhe nere del 1976 rifatte in formato quadrato (fil82).

Data: 18/04/2017
Commenti: 12
Visualizzazioni: 2205
Commenti
#1 | bob91180 il 17/01/2014 09:56:18
Seconda serie che fa bella mostra di se' in tutto il suo splendore ...
#2 | Markino il 17/01/2014 10:25:20
Orgasmica (cit. BUE)
#3 | PrinceMax il 17/01/2014 10:44:04
Orgasmica

sbavv nghenghe
#4 | S4 il 17/01/2014 13:08:57
Da sparo! nghenghe
#5 | 1600 GT il 17/01/2014 17:52:03
Troppo bella!!! Comunque credo che le targhe non siano per forza rifatte in formato quadrato: se la targa è dei primi mesi del 1976, può darsi che sia ancora originariamente quadrotta.
#6 | PrinceMax il 17/01/2014 20:31:23
Dai dati che ho, l'ultima quadrotta per MO è la 366000.

Inequivocabile Alessandro, complimenti per la scoperta! claps
E' al 100% riprodotta, manca anche lo stemma della Repubblica italiana. Smile
#7 | fil82 il 18/01/2014 20:27:34
Anteriore:

imagizer.imageshack.us/v2/800x600q90/827/o7rf.jpg
#8 | gian masini il 19/01/2014 00:08:07
Bella, anche se 1750 e 2000 a me l'orgasmo non lo scatenano bella la tonalità, bella la targa quadrata originale dell'epoca.
@PrinceMax: vuoi dire che il proprietario usa una targa rifatta anche per circolare? A me interessa perché la targa anteriore della Mg B è posta in un punto facile agli urti e un numero è rotto e poco leggibile. Non vorrei incappare, un domani, nel solerte vigile, o carabiniere o poliziotto che mi ritira il libretto e fa richiesta di nuova targa causa deterioramento.
#9 | PrinceMax il 19/01/2014 13:48:30
vuoi dire che il proprietario usa una targa rifatta anche per circolare?

Allora Gian, da studente di giurisprudenza, per quello che mi è possibile, vedo di farti chiarezza. Naturale che se hai dubbi e/o non ti è chiaro qualcosa, non devi far altro che chiedere. Smile
Evidenzio subito un punto fondamentale: circolare con targa riprodotta, oltre che un illecito amministrativo (regolato dagli artt. 100-101 e 102 del Codice della strada) può anche esser ritenuto, in un caso specifico che poco sotto ti illustro, un reato (nella fattispecie la falsificazione, punita dagli artt. 476 e seguenti del codice penale).
La ragione per cui ciò è considerato un reato è, ad opinione mia, di una stupidità imbarazzante: tutto è dovuto allo stemmino della Repubblica italiana che, se riprodotto, costituisce un falso.
C'è da dire, tuttavia, che personalmente non ho mai sentito che durante controlli dei vigili si impuntino perdendosi in queste cose; e aggiungo che con le riproduzioni perfette che vengono fatte diventa anche per loro quasi impossibile accorgersene (ciò vale se la targa è composta da provincia più numerazione: se la serie è alfa-numerica, la cosa si complica e diventa un gioco da ragazzi accorgersi del trucco).
Oltretutto, con tutte le piaghe da cui è afflitta l'Italia, troverei personalmente scandaloso e vergognoso perdersi in questi cavilli, creati solo, a mio giudizio, per "far cassa".
Chi circola con targhe riprodotte (e sono tantissimi, t'assicuro), in definitiva, lo fa a suo rischio e pericolo, confidando nel non incappare mai in un vigile particolarmente zelante e solerte che si accorga del trucco. Wink
#10 | massimo il 19/01/2014 17:38:51
Oltretutto, con tutte le piaghe da cui è afflitta l'Italia, troverei personalmente scandaloso e vergognoso perdersi in questi cavilli

Questo tuo passaggio mi offre lo spunto per andare vergognosamente OT per raccontartene, brevemente, una da manuale: Milano, l'altro giorno si è presentato nel nostro ufficio, qualificandosi, un Vigile di Zona, il quale ci ha contestato la mancata esposizione del contrassegno di passo carraio, con relativo n. di concessione, presso un condominio da noi amministrato.
Questo individuo, che in virtù di come si è qualificato, avrei visto più come una figura sul quale fare affidamento in caso di bisogno anziché come un comune esattore come si è rivelato essere, è rimasto completamente sordo alle nostre spiegazioni, documentate, in merito alla presunta infrazione: si è accanito per quasi un'ora, col fine ultimo di stilare un verbale di ben 23,00 euro (ventitre/00!).
Immagina in che ginepraio ti infili se ad un soggetto così viene il dubbio che la tua targa sia riprodotta...dubbio
#11 | PrinceMax il 20/01/2014 00:37:47
@massimo: veramente meglio stendere un velo pietoso, altrimenti mi vien fuori qualcosa che può esser considerato oltraggio a pubblico ufficiale. Grin
#12 | fil82 il 18/04/2017 21:39:11
Anno 1971
Scrivi commento
Per scrivere un commento devi essere registrato