Immagine

Lincoln Continental Mark IV

buickcontinentaldanguard20140204.jpg
Anno n.c., targhe europee del 2012 (danguard76).

Data: 05/02/2014
Commenti: 8
Visualizzazioni: 1695
Commenti
#1 | Markino il 05/02/2014 10:13:11
Time@ La denominazione corretta è Lincoln Continental Mark IV.
Grazie.
#2 | Markino il 05/02/2014 14:17:28
Una delle espressioni più emblematiche del gigantismo automobilistico USA negli anni '70, sia per le dimensioni davvero imponenti (è lunga quasi 6 metri, e larga 2), che per la motorizzazione, un 8V da 7,5 lt.
Straordinariamente opulenta e confortevole, la Mark IV sfoggia anche un design che, osservato con i giusti "occhiali", ben diversi da quelli con cui si valutano le vetture europee, risulta anche piuttosto pulito ed elegante. Tipico dell'epoca il frontale spigoloso con l'ampia calandra cromata prominente dalla foggia "neoclassica" a timpano; l'insieme è reso ancora più solenne dai doppi fari a scomparsa, occultati da palpebre verticali. Obbligatorio per una Continental il famoso coperchio del baule che ricalca la sagoma della ruota di scorta, sul cui profilo è riportata, a mò di semicerchio, la denominazione della vettura.
Il costo molto elevato della Mark IV, dai 9 ai 10mila dollari nel corso della sua vita commerciale, compresa tra il 1972 e il 1976, ne faceva una "personal luxury car" destinata a una clientela assai facoltosa, categoria che negli USA poteva contare su una vasta schiera di soggetti. I numeri di vendita non arrivarono a scalzare dal podio le corrispondenti vetture della rivale Cadillac, ma risultarono comunque molto soddisfacenti, grazie anche a una costruzione di notevole qualità.
Lo splendido esemplare postato (non l'unico importato in tempi recenti nella penisola), dimostrazione, oltre che di passione per le più raffinate vetture USA, anche di una buona dose di coraggio (nonché di un adeguato portafoglio), sembrerebbe un MY '72 o '73.
Sia all'epoca, in qualità di eventuale acquirente yankee, sia oggi, come potenziale collezionista, l'avrei senz'altro preferita alla coeva, e più "scontata", Cadillac Eldorado.
#3 | IL BUE il 05/02/2014 16:19:37
Curiosità: quanto può consumare un pachiderma del genere?
#4 | Markino il 05/02/2014 16:50:30
Due anni fa conobbi il proprietario di una Ford LTD Country Squire del 1978 di 6,6 lt. (l'imponente station wagon di cui "Snake" si impadronisce per raggiungere la stazione ferroviaria, dove è detenuto il Presidente, nel mitico "1997: Escape from New York" ), giunto al raduno di Oensingen dalla Toscana; il consumo medio autostradale a 100-110 Km/h circa si era attestato intorno ai 6 km/l.
La Continental ha una cilindrata (e un peso) ancora superiore. Anche ipotizzando una media analoga a velocità tranquille, il vero dramma deve essere l'impiego su strade che richiedono un frequente "stop and go", o un'andatura "sportiva". Dubito che in quei casi si possano percorrere più di 4 km/l...
#5 | Total III il 05/02/2014 17:00:41
"Chiamatemi Jena". Smile Ricordo bene la scena di uno dei miei film culto preferiti: l'imponente giardinettona trapassava in retromarcia un muro di vetture impilate, riportando solo qualche ammaccatura. Robuste, erano robuste. Grin
Per dire una banalità, il consumo era certamente l'ultimo dei pensieri dell'industria automobilistica americana. Recentemente, in un programma televisivo, ho sentito a proposito di una Cadillac di fine anni '50 che il consumo, da nuova, si assestava sugli ottocento metri al litro. Ripeto, ottocento metri.
Anche se la benzina era quasi regalata, per una autonomia degna immagino che il serbatoio dovesse essere da trecento litri almeno. Shock
#6 | francesco78 il 05/02/2014 17:25:52
per parzialissima analogia l'audi A8 4.2 MY 2000 di un mio amico consuma (consumava perchè l'ha dismessa) circa 4km/L in un medio giorno di traffico romano... con la medesima auto in modalità overdrive e cruise control bloccato a 125 km/h (a meno di 2000 rpm) abbiamo fatto 12 km/l sulla tratta roma/aosta.

per il pachiderma in questione stimo un 2 km/litro ciclo urbano e intorno ai 4/5 in autostrada.
#7 | Markino il 05/02/2014 18:49:33
ho sentito a proposito di una Cadillac di fine anni '50 che il consumo, da nuova, si assestava sugli ottocento metri al litro

A quanto ricordo, dovrebbe trattarsi della Eldorado Sedan Brougham del 1957-58, opulenta al quadrato e costruita in piccola serie.
Per quanto, senza dubbio, "culturalmente" votati allo spreco, non va dimenticato che gli Stati Uniti erano il principale paese produttore di petrolio fino agli anni '70.
#8 | massimo il 05/02/2014 19:27:01
Dovrebbe essere l'auto del protagonista della serie "Cannon", interpretata dall'attore William Conrad: non ne perdevo una puntata! Smile
Poi arrivò Kojak.....
Scrivi commento
Per scrivere un commento devi essere registrato