Immagine

Ford Thunderbird

fordthunerbirdconvertiblealfa3320160729.jpg
Anno n.c., targhe nere del 1964 (Alfa33).

Data: 29/03/2021
Commenti: 9
Visualizzazioni: 1162
Commenti
#1 | time101cv il 29/07/2016 08:27:45
La targa è "AL 10"
#2 | Total III il 29/07/2016 08:49:41
Un cardiotonico per Markino, e alla svelta, grazie. Grin
#3 | bob91180 il 29/07/2016 09:22:55
Mizzica , forse il primo intestatario fu il povero Fred Buscaglione ...
#4 | Markino il 29/07/2016 10:20:20
Mi duole contraddire i miei due amici, per le seguenti ragioni Grin

- Total@ non necessita cardiotonico, in questo caso, ma soltanto perché la conosco già, e, marginalmente, perché, delle Thunderbird prima generazione, il MY 1957, questo in foto, è quello che trovo meno riuscito, per via della calandra anteriore meno aggraziata rispetto alle serie 1955-'56. Gli estremi per il medicinale, tuttavia, ci sarebbero stati tutti: americana, vintage, storicamente importante, targa nera a bassa numerazione, poco importa se non di prima immatricolazione;
- Bob@ quella di Fred Buscaglione, rosa, finì fracassata contro un autocarro Lancia Esatau in una notta romana del 1960, ed apparteneva alla successiva generazione 4-seats, lanciata nel 1958.

Aggiungo che il proprietario di questo esemplare, o perlomeno colui che lo deteneva nel 2013, aveva avuto in garage anche un'altra Thunderbird, del 1956, bianca e con targhe bianche AT, anch'essa a me nota e forse già comparsa tra i commenti su queste pagine. Di colpo, decise di cederle entrambe, poi pentendosene, ma, nel frattempo, la '56 era già andata.

Avvistamento di notevole livello Wink
#5 | FeDeesse il 29/07/2016 14:45:37
rara con le quadrotte!
#6 | gabford il 29/07/2016 19:36:10
Concordo con Marco sul preferire i due precedenti anno-modello a questo, che ha una carrozzeria molto più lunga nella parte posteriore, allo scopo di ottenere un bagagliaio più capiente che in precedenza. Questa modifica anticipava la decisione di Ford, compiuta con la seconda serie del '58, di ampliare il mercato della Thunderbird destinandola anche alle famiglie, nonostante la produzione della prima generazione avesse superato i 50.000 esemplari.
Per quanto riguarda questo esemplare, devo dire che in nero fa la sua ottima figura: altre tinte rendono molto meno... Ovviamente, la targa arreca un valore aggiunto notevole.
un'altra Thunderbird, del 1956, bianca e con targhe bianche AT, anch'essa a me nota e forse già comparsa tra i commenti su queste pagine

Ricordi bene Grin:
http://www.targhe...o_id=24899
#7 | Alfa33 il 30/07/2016 00:08:52
La qualità della foto non è eccezionale, temevo infatti per la pubblicazione, ma vedo che è stato fatto un ottimo lavoro; avevo fatto scattare la foto alla mia fidanzata da una certa distanza, mentre le auto erano in movimento e già dopo il tramonto, quindi le condizioni di luce erano un po' sfavorevoli.
#8 | Markino il 30/07/2016 00:11:01
Aggiungo un paio di miei scatti, colti in una grande piazza di Alessandria.
Siamo all'Interclub Piemonte 2010:

i38.photobucket.com/albums/e128/markino1969/IMG_6991%20-%20Copia_zpsfsuu3ono.jpg
i38.photobucket.com/albums/e128/markino1969/IMG_6994%20-%20Copia_zpsv5yu7qxl.jpg
#9 | gabford il 30/07/2016 19:29:06
Ricollegandomi al mio commento precedente, le cornici dei fari anteriori, aggettanti ed in tinta carrozzera, in questo caso stanno molto bene. Con i colori chiari, a mio giudizio, a causa del maledetto fenomeno della pareidolia per cui il cervello (il mio, perlomeno nghenghe) tende a riconoscere nel frontale di un'automobile gli elementi di un volto umano, si crea un effetto "occhi neri" poco gradevole, che conferisce un aspetto più dimesso alla vettura.
Scrivi commento
Per scrivere un commento devi essere registrato