Immagine

Ford Country Sedan SW

fordcountrysedanmarkino20170210.jpg
Anno 1957, targhe europee del 2010 (Markino).

Data: 10/02/2017
Commenti: 12
Visualizzazioni: 1208
Commenti
#1 | time101cv il 10/02/2017 08:27:21
www.targhenere.net/images/004/dscn4853-copia_zpstx3ogkbx.jpg
(foto "Markino" )
#2 | atae21 il 10/02/2017 09:21:54
Qui non capisco se l'effetto rugginoso è naturale o voluto. In ogni caso mi piace; sembra appena arrivata dalla California!
#3 | FeDeesse il 10/02/2017 09:48:27
sui dossi come se la cava?
#4 | bob91180 il 10/02/2017 10:04:29
Assetto esasperato a parte , e' un esemplare che emana un notevole fascino old america ... cavolo , ha la mia eta' ...
Ricordo il modellino in 1/43 della dinky ...
#5 | amonks il 10/02/2017 10:57:31
Che mastondonte colorato! Ne ignoravo l'esistenza ma credo non sia molto diffusa dalle nostre parti: avvistamento di tutto rispetto.
#6 | Mc 127 il 10/02/2017 19:36:30
Non vado pazzo per le americane, ma, anche se certamente non ne acquisterei una, spesso mi trovo piacevolmente sorpreso nell'ammirarne alcuni esemplari per nulla indifferenti a miei gusti. Questa Country Sedan rientra senza dubbio fra queste ultime e la personalizzazione fa la sua parte.
Riconosco lo skyline. Wink Marco, per ironia della sorte quel giorno stavo andando a Genova.
#7 | pigi54 il 10/02/2017 21:03:27
Ford Fairlane Country Sedan model year 1957 vettura che apprezzo molto in quanto sono un estimatore di vetture americane specialmente di quegli anni, però non sopporto l'assetto ribassato gli scarichi laterali la mancanza delle sue coppe ruote con il cerchio in tinta e l'effetto ruggine per me voluto , la vorrei in condizioni perfettamente originali. Parecchi anni fa in zona Torino ce n'era una con la stessa colorazione ,che poi è stata per parecchio tempo in vendita Marco dovrebbe ricordarsela , è forse la stessa?
#8 | Markino il 10/02/2017 23:56:04
Riconosco lo skyline Wink Marco, per ironia della sorte quel giorno stavo andando a Genova.

Ivan ha certamente contestualizzato l'avvistamento, che si colloca a margine di un grande raduno estivo di auto americane, in occasione del quale sarebbe stato facile piazzarsi a bordo strada o presso l'area di servizio sita proprio sul lato opposto, e fotografare a raffica il continuo viavai per poi invadere Targhe Nere. Sono giochetti che non mi appartengono, e l'unica americana spedita, appunto questa, è la sola che non mi pare di aver incrociato all'interno del perimetro espositivo, pur avendolo battuto in lungo e in largo; l'avevo però notata ad un'edizione precedente, ed appena avrò modo aggiungerò un'immagine del frontale.
Frontale che, peraltro, rappresenta a mio giudizio la componente meno riuscita - zoomorfo al limite del grottesco - di questo MY, e che trova riscatto nelle annate 1958 e '59, il cui anteriore, a doppi fari, appare molto più armonioso e compiuto. La gamma ebbe comunque grande successo, manco a dirlo, sia per la natura di vettura a larga tiratura per la classe media, alternativa alle Chevrolet o alle Pontiac, equivalenti delle Ford nel principale Gruppo concorrente, sia per la linea completamente nuova, più larga, lunga e bassa, che, insieme ai nuovi modelli Chrysler, sembrava anticipare le tendenze future e lasciava un passo indietro la General Motors, pur con la sua meravigliosa Chevrolet '57, tuttavia ancorata ai canoni del 1955.
Questa - del tutto inconsueta - Country Sedan, specchio della sua epoca con la verniciatura bicolore e il pannello dorato sulla fiancata, porta i segni di una trasandatezza blanda quanto studiata, che non sono solito apprezzare, al pari delle caratterizzazioni simil-corsaiole, per di più su una station wagon. Come Pietro, gradirei molto di più un'unità ben restaurata e conforme alle specifiche di fabbrica. Francamente, non ricordo l'esemplare in vendita nel torinese a cui si riferisce, ma, considerata la zona di avvistamento, non eccessivamente distante, potrebbe essere benissimo lo stesso qui ritratto.
#9 | gabford il 11/02/2017 00:19:23
La Ford la definiva "nave spaziale", per sei o nove passeggeri. Per i miei gusti, un plauso per la scelta insolita del modello, un po' meno per la customizzazione.
#10 | Mc 127 il 11/02/2017 02:02:17
l'unica americana spedita

In quei giorni anch'io ne ho pizzicate giusto un paio, ma il rammarico è per un mastodonte celeste che sfoggiava la sua quadrotta d'origine, incrociata una ventina di chilometri più in là e che non mi è stato possibile immortalare.
#11 | Markino il 11/02/2017 12:16:09
il rammarico è per un mastodonte celeste che sfoggiava la sua quadrotta d'origine

Eh eh, quella magari te la mando io, anche se, a furia di attendere che fosse libera da curiosi per farne un degno reportage, stava scappando pure a me.
Una magnifica Pontiac Parisienne MY 1961, azzurra, targa quadra PV 10, dettaglio che, da solo, la rendeva indubbiamente il pezzo migliore del raduno.
#12 | Danip il 11/02/2017 21:20:17
Eh eh, quella magari te la mando io, anche se, a furia di attendere che fosse libera da curiosi per farne un degno reportage, stava scappando pure a me.
Una magnifica Pontiac Parisienne MY 1961, azzurra, targa quadra PV 10, dettaglio che, da solo, la rendeva indubbiamente il pezzo migliore del raduno.

Anche a me piacerebbe vederla, non conoscevo il modello, l'ho cercata su Google, ma che bella, soprattutto con la quadrotta.
Scrivi commento
Per scrivere un commento devi essere registrato