Immagine

Ford Thunderbird "Creme & Gold Edition"

fordthunderbirdgabford20170625.jpg
Anno 1976, targhe ZA in formato europeo (gabford).

Data: 26/06/2017
Commenti: 8
Visualizzazioni: 1199
Commenti
#1 | Markino il 25/06/2017 12:43:18
Bellissimo scatto che ritrae il "doppione" di un esemplare circolante in Lombardia, direi in versione speciale "Creme & Gold Edition", nome dettato dalle tonalità della doppia colorazione, costruita se non erro per il solo MY 1976.
La filosofia "Thunderbird" degli albori si ritrova completamente stravolta in questa pur - almeno per me - favolosa personal luxury car, lontana dall'agilità e dai due posti secchi della Convertibile MY 1955-'57, che, al massimo, poteva confondersi con una Coupé adottando il bellissimo hardtop con oblò circolare. Col tempo, l'evoluzione della specie aveva finito per condurre la "Thunderbird" sui binari della Lincoln "Continental", in ossequio alla dura legge delle sinergie industriali infragruppo: quindi, due tonnellate di macchina, quasi sei metri di lunghezza per due di larghezza, propulsore 8V 460 c.i. (7,5 lt.), carrozzeria chiusa, svariate possiblità di personalizzazione grazie alla lunga lista di optional di natura tecnologica (in ottica di massimizzazione del confort) o "decorativa".
Testimonianza di un universo automobilistico all'insegna di un'opulenza perfettamente coerente con l'idea di "America" disseminata nell'immaginario collettivo, la "Thunderbird" di questi anni reca l'impronta inconfondibile di un gigantismo automobilistico molto forte negli anni '70, nel 1976 oramai prossimo al tramonto: tra poco, le industrie statunitensi avrebbero dovuto cambiare rapidamente paradigmi per non soccombere di fronte al crescente successo delle giapponesi e di alcuni solidi marchi europei "premium".
Importazione all'insegna dell'originalità, e di una cultura automobilistica forse alimentata anche dalle serie televisive poliziesche ricche di esterni che imperversavano nella 2a metà degli anni '70 e negli anni '80.
#2 | gabford il 26/06/2017 00:30:25
direi in versione speciale "Creme & Gold Edition"

Sempre inappuntabile, Marco Wink All'epoca dell'invio della foto, credo di aver indicato dubitativamente questo allestimento, in quanto mi pare ci sia un'incongruenza rispetto alle caratteristiche canoniche, considerato che il tetto in vinile dovrebbe limitarsi alla parte corrispondente al montante posteriore della vettura.
images2.imgbox.com/93/ca/q00qtyKP_o.jpg
#3 | Markino il 26/06/2017 00:43:52
Ho notato anch'io la diversa estensione del rivestimento in vinile rispetto all'esemplare (la cui targa termina con la "R" ) da me fotografato in numerosi raduni lombardi (e zone limitrofe), ma potrebbe anche trattarsi di una soluzione opzionale o di una variazione in corso di produzione nell'ambito dello stesso MY; a parte gli scarichi, non sporgenti nelle mie foto, i cerchi, tradizionali anziché a raggi, e gli indicatori posteriori di direzione, rossi anziché incolori, tutto il resto coincide.

Già che ci sono, bellissima anche la seconda foto; sembra ambientata in California o in Florida, anzichè sulle coste dell'alto Adriatico.
#4 | time101cv il 26/06/2017 00:50:21
Mi fate una paura.... Grin
Riassumendo.. procedo con l'aggiornamento della descrizione? Smile
#5 | Markino il 26/06/2017 01:08:19
Ma si, tanto si può sempre correggere Wink
#6 | gabford il 27/06/2017 01:22:14
potrebbe anche trattarsi di una soluzione opzionale o di una variazione in corso di produzione nell'ambito dello stesso MY

Trovata la soluzione all'arcano: il padiglione interamente in vinile era requisito necessario per montare i tettucci Sunroof e Moonroof, benchè qui non mi sembri di vederne uno... dubbionghenghe
#7 | time101cv il 22/08/2022 11:36:18
www.targhenere.net/gallery2/wp-content/uploads/2022/07/img_8023_frabo_tn40503.jpg
(foto "Frabo187" )
#8 | Frabo187 il 22/08/2022 13:34:49
Appartiene ad un meccanico, insieme ad una Pontiac GTO ed altre auto storiche. Ora la vedo spesso perchè la mia Regata riposa a fianco a loro in un capannone dove ho affittato un posto auto.
Scrivi commento
Per scrivere un commento devi essere registrato